Home Finanza BANDO INAIL – INCENTIVI ALLE IMPRESE PER LA SALUTE E SICUREZZA SUL...

BANDO INAIL – INCENTIVI ALLE IMPRESE PER LA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

95
0

L’Inail mette a disposizione incentivi per 267.427.404 euro in conto capitale per incentivare le Imprese a realizzare interventi finalizzati al miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro o l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale.

Soggetti beneficiari
I soggetti destinatari degli incentivi sono le imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte alla Camera di Commercio Industria, Artigianato ed Agricoltura, che posseggano i requisiti di ammissibilità e raggiungano un punteggio minimo determinato dalla dimensione aziendale, dalla rischiosità dell’attività di impresa, dal numero di destinatari e dalle finalità ed efficacia dell’intervento.

E’ previsto un punteggio aggiuntivo in caso di collaborazione con una o più parti sociali.

Investimenti ammissibili
Sono ammessi agli incentivi progetti di investimento e progetti di responsabilità sociale e per l’adozione di modelli organizzativi.
Le imprese possono presentare un solo progetto per una sola unità produttiva, riguardante una sola tipologia tra quelle sopra indicate. Per i progetti riguardanti la responsabilità sociale o i modelli organizzativi l’intervento richiesto può essere richiesto su tutti i lavoratori facenti capo ad un unico datore di lavoro, anche se operanti in più sedi o più regioni.

Spese ammissibili

Sono ammesse agli incentivi:
 tutte le spese direttamente necessarie alla realizzazione del progetto,
 spese accessorie o strumentali funzionali alla realizzazione del progetto,
 spese tecniche assimilabili e riconoscibili, nei limiti percentuali per tipologia di progetto.

In particolare, a titolo esemplificativo:
A. Progetti di investimento
 Ristrutturazione o modifica strutturale e/o impiantistica degli ambienti di lavoro;
 Installazione e/o sostituzione di macchine, dispositivi e/o attrezzature;
 Modifiche del layout produttivo;
 Interventi relativi alla riduzione/eliminazione di fattori di rischio:
a) Installazione e/o sostituzione di macchine e/o attrezzature,
b) Interventi sull’ambiente di lavoro, modifica e installazione di impianti;
 spese tecniche.

B. Progetti di adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale
 spese per consulenza;
 spese di certificazione;
 spese di asseverazione.

Agevolazione
Il contributo, in conto capitale, è pari al 65% delle spese sostenute dall’impresa per la realizzazione del progetto, al netto dell’iva.

I limiti quantitativi sono i seguenti:
 Il contributo massimo erogabile è pari a € 130.000,00
 Il contributo minimo ammissibile è pari a € 5.000,00
Per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale non è fissato il limite minimo di contributo.
Per i progetti che comportano contributi superiori a 30.000 euro è possibile chiederne un’anticipazione pari al 50% che sarà concessa previa costituzione di garanzia fideiussoria a favore dell‘Inail.

Note
A partire dal 3 marzo 2015 la domanda può essere presentata in modalità telematica.

Rispondi