Home Finanza PREINFORMAZIONE: FONDO DI GARANZIA PER OPERAZIONI DI MICROCREDITO

PREINFORMAZIONE: FONDO DI GARANZIA PER OPERAZIONI DI MICROCREDITO

101
0

La Regione Calabria attraverso il “BANDO PER L’ACCESSO AL FONDO DI GARANZIA REGIONALE PER OPERAZIONI DI MICROCREDITO” prevede la concessione di Garanzie Bancarie per favorire l’accesso al credito, l’erogazione di un contributo in conto interesse pari al 100% degli interessi passivi maturati in relazione al prestito acceso e l’erogazione di servizi di assistenza personalizzata per i 24 mesi successivi alla data di ammissione.

Beneficiari

Sono ammessi al beneficio dei contributo di cui al presente bando le persone fisiche residenti in Calabria che rientrano, alla data di presentazione della domanda, in almeno una delle seguenti categorie:

  • Lavoratore svantaggiato ai sensi dell’art 2, comma 18, del regolamento CE n. 800/2008, chiunque rientri in una delle seguenti categorie:
  1. Chi non ha un impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi;
  2. Chi non possiede un diploma di scuola media superiore o professionale;
  3. Lavoratori che hanno superato i 50 anni di età;
  4. Adulti che vivono soli con una o più persone a carico;
  5. Membri di una minoranza nazionale in Italia che hanno necessità di consolidare le proprie esperienze in termini di conoscenza linguistica, di formazione professionale o lavoro;
  • Lavoratore molto svantaggiato ai sensi dell’art 2, comma 18 Regolamento CE n. 800/2008; il lavoratore senza lavoro da almeno 24 mesi;
  • Lavoratore disabile ai sensi della L. 68/1999
  • Cittadini immigrati, nomadi e/o appartenenti a minoranze etniche;
  • Donne vittime di violenza fisica, sessuale, psicologica e/o di costrizione economica;
  • Persone sottoposte ad esecuzione penale, detenuti/e ex detenuti/e, persone soggette a misura penale esterna o in semilibertà;
  • Soggetti affetti da dipendenze.

Tipologie di incentivo

Le agevolazioni sono concesse ai sensi del Regolamento (UE) n 1407/2013 come di seguito specificato:

  • Concessione di Garanzia bancaria per favorire l’accesso al credito;
  • L’erogazione di un contributo in conto interesse, nella misura del 100% degli interessi passivi maturati in relazione al prestito, per un importo finanziato non inferiore a 5.000 euro e non superiore a 25.000 euro;
  • L’erogazione di servizi di assistenza personalizzata, consistente nella stesura del piano di impresa e nel tutoraggio per i 24 mesi successivi alla data di emissione.

Spese ammissibili

Le spese ammissibili per l’utilizzo del prestito garantito, al netto di IVA, sono quelle riferibili a:

  • Spese di costituzione, incluse le spese relative alla prima iscrizione ad Albo professionale per le attività di lavoro autonomo;
  • Impianti, macchinari e attrezzature, compresi gli arredi;
  • Opere murarie ed assimilate strettamente funzionali all’attività esercitata;
  • Hardware e software strettamente funzionali alle attività operative/produttive e gestionali;
  • Realizzazione di sistema di qualità, certificazioni di qualità, realizzazione sito web;
  • Investimenti atti a consentire che il soggetto beneficiario operi nel rispetto di tutte le norme di sicurezza dei luoghi di lavoro e dell’ambiente e, tra questi, investimenti volti alla riduzione dell’impatto ambientale, allo smaltimento o riciclaggio dei rifiuti o alla riduzione dei consumi energetici o idrici;
  • Spese di start – up relativamente ai primi 12 mesi;
  • Spese per la promozione e la commercializzazione dei prodotti realizzati;

Non sono ammissibili le spese per acquisto di beni usati; sostenute in epoca antecedente alla data di sottoscrizione dell’atto di adesione e tutte le spese non strettamente collegate e strumentali all’attività/ciclo produttivo.

Domanda
La domanda deve essere inoltrata a mezzo del servizio postale mediante raccomandata con avviso di ricevimento entro il 60° giorno successivo alla data di pubblicazione sul BURC.

Rispondi