Home Finanza Start Up Gli acceleratori di start up in Europa

Gli acceleratori di start up in Europa

95
0

Sono circa 100 gli acceleratori in Europa e investono 39,579 milioni di euro in 1.588 start up. Primo posto per il Regno Unito (13,2 milioni per 599 startup), seguito da Spagna (6,2 milioni per 101 startup) e Germania (2,9 milioni per 59 startup). Quinto posto per l’Italia con 2,5 milioni investiti in 38 startup.

Cresce il numero degli acceleratori in europa, nonostante sia un fenomeno relativamente nuovo, in quanto è uno dei modi più agevoli per ottenere finanziamenti nella fase iniziale e per acquisire un patrimonio di know how e contatti altrimenti inaccessibile.

Il settore più interessato dal fenomeno è lo sviluppo delle “app mobile”, seguito dal settore dei “Big Data analytics” e dall’ “Internet of Things”. Le altre aree di interesse per gli acceleratori sono i servizi cloud, formazione, sanità, fintech, social media analytics, tecnologia wearable, cleantech, biotech, droni e real estate.

I principali investitori che sostengono le startup con fondi pubblici o privati sono Wayra (4,5 milioni di euro di investimenti), Lanzadera (4,2 milioni di euro), Eleven, European Pioneers, iStarter, Collider, Accelerace, Rockstart, Traction Tribe e NDRC.

Rispondi