Home Finanza Bando Internazionalizzazione per le PMI milanesi 2015

Bando Internazionalizzazione per le PMI milanesi 2015

71
0

La Camera di commercio di Milano ha pubblicato un bando per promuovere la concessione di contributi a fondo perduto – attraverso l’assegnazione di voucher alle Micro, Piccole e Medie Imprese – per ricevere servizi specialistici e partecipare a percorsi di accompagnamento per l’internazionalizzazione.


Beneficiari
Micro, piccole e medie imprese con sede legale e/o sede operativa attiva in provincia di Milano, iscritte al Registro Imprese della Camera di commercio di Milano.

Risorse disponibili
Il bando ha una dotazione finanziaria complessiva di € 1.000.000 ripartiti su due misure :

  • Misura 1 – Servizi specialistici per l’internazionalizzazione
  • Misura 2 – Programmi di accompagnamento verso nuovi mercati extra-UE

Caratteristiche del contributo
Contributo in misura fissa a fondo perduto, erogato sotto forma di deduzione dal pagamento della fattura rilasciata dal soggetto attuatore PROMOS, a seguito della sottoscrizione del contratto di adesione e dell’erogazione dei servizi previsti dal Bando.

Importo del contributo:

  • Misura 1A, contributo di € 2.600,00 a fronte di un investimento minimo di € 6.000
  • Misura 1B, contributo di € 4.500,00 a fronte di un investimento minimo di € 10.000
  • Misura 1C, contributo di € 7.500,00 a fronte di un investimento minimo di € 15.000
  • Misura 2A, contributo di € 5.000,00 a fronte di un investimento minimo di € 10.000
  • Misura 2B, contributo di € 8.000,00 a fronte di un investimento minimo di € 16.000

Maggiori informazioni sui servizi offerti sono disponibili sul sito di Promos, soggetto attuatore dell’iniziativa:

  • per la Misura 1 (servizi specialistici), clicca qui
  • per la Misura 2 (programmi di accompagnamento verso nuovi mercati extra-Ue), clicca qui

Procedimento
Procedura a sportello.
Il Responsabile del Procedimento è il Dirigente dell’Area Competitività delle Imprese.

Presentazione domande
Le domande potranno essere presentate fino al esaurimento delle risorse, e comunque entro le ore 12,00 del giorno 28 gennaio 2016.

Rispondi