Home Fiscale e Tributario Dilazione dei ruoli: domanda entro il 21 novembre 2015

Dilazione dei ruoli: domanda entro il 21 novembre 2015

70
0

Nuova possibilità di rateazione nei confronti di Equitalia, grazie all’approvazione del D.Lgs. n. 159 del 24.09.2015. Tutti coloro che sono decaduti da un piano di rateazione nei 24 mesi antecedenti alla data di entrata in vigore del decreto (22.10.2015) potranno presentare una nuova istanza per essere riammessi al nuovo piano di rateazione.

Pertanto i soggetti decaduti da una precedente rateazione possono richiedere (entro il prossimo 21.11.2015) un nuovo piano in deroga. Grazie alla nuova richiesta Equitalia non potrà iscrivere nuove ipoteche sui beni, non potrà avviare attività di riscossione e quelle in corso devono essere sospese.

Viene confermato che questa specifica dilazione:

    1. opera per coloro i quali sono decaduti da una pregressa dilazione dei ruoli nei 24 mesi antecedenti l’entrata in vigore del DLgs. 159/2015 (data che coincide con il 22.10.2015);
    2. opera solo se la relativa domanda è presentata entro il 21.11.2015;
    3. decade se si verifica il mancato pagamento di due rate, anche non consecutive;
    4. può essere al massimo di 72 rate mensili e non è prorogabile.

Per essere riammessi alla dilazione, dunque, è sufficiente presentare la domanda, senza dimostrare la difficoltà finanziaria nemmeno in caso di debiti superiori a 50.000,00 euro.

Si fa presente, infine, che sulla base del dato normativo, la domanda di dilazione:

  1. inibisce l’adozione del fermo di beni mobili registrati e dell’ipoteca esattoriale, fermo restando la validità delle misure già disposte;
  2. osta all’avvio di nuove azioni esecutive.

Il pagamento della prima rata, comunque, sospende le esecuzioni in corso, salvo la presenza di atti espropriativi “irreversibili” (si pensi all’esito positivo dell’incanto o all’istanza di assegnazione) e regolarizza la propria posizione contributiva potendo così ottenere il DURC e scongiurare il “blocco” dei pagamenti delle Pubbliche amministrazioni.

Affida a noi la tua richiesta di rateizzazione contattaci per maggiori chiarimenti e delucidazioni.

Rispondi