Home Fiscale e Tributario Scadenze Le scadenze fiscali di Dicembre 2015

Le scadenze fiscali di Dicembre 2015

152
0

Le scadenze fiscali in breve

 

DATA
ADEMPIMENTI
Martedì
1 Dicembre
Versamento dell’imposta di registro sui contratti di locazione e affitto stipulati in data 01/11/2015 o rinnovati tacitamente con decorrenza dal 01/11/2015
Martedì 15
Dicembre
IVA FATTURAZIONE DIFFERITA – Emissione e registrazione della fattura
IMPRESE GRANDE DISTRIBUZIONE -Trasmissione corrispettivi
IVA – Operazioni per le quali sono state rilasciate le ricevute o gli scontrini fiscali – Annotazione cumulativa nel registro dei corrispettivi
ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE – Registrazioni contabili
Mercoledì
16 Dicembre
TASI – Versamento seconda o unica rata
IMU – Versamento saldo
ENTI PUBBLICI –  versamenti di imposte e ritenute
CONTRIBUENTI –versamenti di imposte e ritenute
ENTI E ORGANISMI PUBBLICI VERSAMENTO DELL’ACCONTO MENSILE IRAP
SOGGETTI CHE CORRISPONDONO PENSIONI – Versamento rata canone Rai
ENTI E ORGANISMI PUBBLICI – Operazioni di conguaglio relative all’assistenza fiscale
SOSTITUTI D’IMPOSTA – Operazioni di conguaglio relative all’assistenza fiscale
SOSTITUTI D’IMPOSTA – Versamento ritenute operate alla fonte
Ø Versamento ritenute alla fonte su redditi di lavoro dipendente ed assimilati corrisposti nel mese precedente.
Ø Versamento ritenute alla fonte su rendite AVS corrisposte nel mese precedente.
Ø Versamento ritenute alla fonte su cessione titoli e valute corrisposti o maturati nel mese precedente.
Ø Versamento ritenute alla fonte su interessi e redditi di capitale vari corrisposti o maturati nel mese precedente.
Ø Versamento ritenute alla fonte su redditi di capitale diversi corrisposti o maturati nel mese precedente.
Ø Versamento ritenute alla fonte su provvigioni corrisposte nel mese precedente.
Ø Versamento ritenute alla fonte su redditi di lavoro autonomo corrisposti nel mese precedente.
 
Ø Versamento ritenute alla fonte su indennità di cessazione del rapporto di agenzia corrisposte nel mese precedente.
Ø Versamento ritenute alla fonte su indennità di cessazione del rapporto di collaborazione a progetto corrisposte nel mese precedente.
Ø Versamento ritenute alla fonte su redditi derivanti da perdita di avviamento commerciale corrisposti nel mese precedente.
Ø Versamento ritenute alla fonte su contributi, indennità e premi vari corrisposti nel mese precedente.
Ø Versamento ritenute alla fonte su premi e vincite corrisposti o maturati nel mese precedente.
Ø Versamento ritenute alla fonte su redditi derivanti da riscatti di polizze vita corrisposti nel mese precedente.
Ø Versamento ritenute operate dai condomini sui corrispettivi corrisposti nel mese precedente per prestazioni relative a contratti di appalto di opere o servizi effettuate nell’esercizio di impresa.
Ø Versamento addizionali regionale e comunale all’IRPEF sui redditi di lavoro dipendente e assimilati.
IMPOSTE SUI REDDITI – Ritenute relative ai proventi derivanti da partecipazioni ad organismi di investimento collettivo del risparmio (O.I.C.R.)
BANCHE E POSTE ITALIANE – Versamento ritenute sui bonifici – Beneficio oneri deducibili e detraibili
IMPRESE DI ASSICURAZIONE –  Versamento ritenute
IVA – Liquidazione e versamento mensile
IVA – Versamento mensile (contribuenti che hanno affidato a terzi la contabilità)
IMPOSTA SUGLI INTRATTENIMENTI – Versamento
RISPARMIO AMMINISTRATO – Versamento imposta sostitutiva
RISPARMIO GESTITO – Versamento imposta sostitutiva (revoca del mandato)
IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (Tobin Tax) – Versamento
SOSTITUTI D’IMPOSTA –  Versamento imposta sostitutiva rivalutazione TFR
VERSAMENTO ERARIALE UNICO APPARECCHI DA INTRATTENIMENTO
EREDI – Versamento imposte
Lunedì 21 Dicembre
MODELLO 770/SEMPLIFICATO – Regolarizzazione – Presentazione
MODELLO 770/ORDINARIO – Regolarizzazione – Presentazione
IMPOSTA SULLE ASSICURAZIONI- Versamento mensile
Lunedì
28 Dicembre
IVA – Scambi Intracomunitari – Elenchi INTRASTAT – Mensili
IMPOSTA SULLE ASSICURAZIONI (In libera prestazione di servizi) – Versamento
IVA – Versamento acconto 2015
Martedì
29 Dicembre
UNICO – Regolarizzazione – Ravvedimento
IRAP 2015- Regolarizzazione Ravvedimento
IVA – Regolarizzazione Ravvedimento
Mercoledì
30 Dicembre
Voluntary disclosure – integrazione istanza, documenti e informazioni
CONTRIBUENTI – Ravvedimento – II acconto imposte sui redditi
SOGGETTI IRES – Ravvedimento – II acconto imposte sui redditi
SOCIETA’ DI PERSONE – Ravvedimento – II acconto imposte sui redditi
Giovedì 31
Comunicazione acquisti da operatori di San Marino
IVA – Acquisti intracomunitari ENC– Modello INTRA-12
INTERMEDIARI FINANZIARI – Comunicazione anagrafe tributaria
EREDI – Presentazione dichiarazione
SOGGETTI CHE CORRISPONDONO PENSIONI – Comunicazione all’Agenzia delle Entrate
IMPOSTA DI BOLLO – Versamento
CONTRATTI DI LOCAZIONE – Registrazione e versamento
SOCIETA’ D’INVESTIMENTO IMMOBILIARE – Opzione per il regime speciale
Dichiarazione ai fini della ritenuta ridotta sulle provvigioni
IVA – Adempimenti di fine mese

 
Le scadenze fiscali commentate …
 

1 Martedì Versamento dell’imposta di registro sui contratti di locazione e affitto stipulati in data 01/11/2015 o rinnovati tacitamente con decorrenza dal 01/11/2015
Categoria: Versamenti
Sottocategoria:  D’imposta
SOGGETTI INTERESSATI Parti contraenti di contratti di locazione e affitto che non abbiano optato per il regime della “cedolare secca”
ADEMPIMENTO Versamento dell’imposta di registro sui contratti di locazione e affitto stipulati in data 01/11/2015 o rinnovati tacitamente con decorrenza dal 01/11/2015
COME SI VERSA Modello “F24 versamenti con elementi identificativi” (F24 ELIDE) con modalità telematiche per i titolari di partita Iva, ovvero presso Banche, Agenzie Postali, Agenti della riscossione per i non titolari di partita Iva
CODICI TRIBUTO 1500 – LOCAZIONE E AFFITTO DI BENI IMMOBILI – Imposta di Registro per prima registrazione
 
1501 – LOCAZIONE E AFFITTO DI BENI IMMOBILI – Imposta di Registro per annualità successive 1668 –
 
1502 – LOCAZIONE E AFFITTO DI BENI IMMOBILI – Imposta di Registro per cessioni del contratto
 
1503 – LOCAZIONE E AFFITTO DI BENI IMMOBILI – Imposta di Registro per risoluzioni del contratto
 
1504 – LOCAZIONE E AFFITTO DI BENI IMMOBILI – Imposta di Registro per proroghe del contratto
 
1505 – LOCAZIONE E AFFITTO DI BENI IMMOBILI – Imposta di Bollo
 
1506 – LOCAZIONE E AFFITTO DI BENI IMMOBILI – Tributi speciali e compensi
 
1507 – LOCAZIONE E AFFITTO DI BENI IMMOBILI – Sanzioni da ravvedimento per tardiva prima registrazione
 
1508 – LOCAZIONE E AFFITTO DI BENI IMMOBILI – Interessi da ravvedimento per tardiva prima registrazione
 
1509 – LOCAZIONE E AFFITTO DI BENI IMMOBILI – Sanzioni da ravvedimento per tardivo versamento di annualità e adempimenti successivi
 
1510 – LOCAZIONE E AFFITTO DI BENI IMMOBILI – Interessi da ravvedimento per tardivo versamento di annualità e adempimenti successivi
 
Per le parti contraenti di locazione e affitto che non hanno aderito al regime della cedolare secca, scade il termine per il versamento dell’imposta di registro sui contratti di locazione e affitto stipulati in data 01/11/2015 o rinnovati tacitamente con decorrenza dal 01/11/2015

 

Martedì 15 IVA FATTURAZIONE DIFFERITA  –  Emissione e registrazione della fattura
Categoria: IVA
Sottocategoria:  Adempimenti
SOGGETTI INTERESSATI Soggetti IVA.
ADEMPIMENTO Emissione e registrazione delle fatture differite relative a beni consegnati o spediti nel mese solare precedente e risultanti da documento di trasporto o da altro documento idoneo a identificare i soggetti tra i quali è effettuata l’operazione.
COME SI EMETTE La fattura deve contenere la data e il numero dei documenti cui si riferisce. Per tutte le cessioni effettuate nel mese precedente fra gli stessi soggetti è possibile emettere una sola fattura riepilogativa.
Scade il termine per l’emissione e la registrazione delle fatture differite relative a beni consegnati o spediti nel mese precedente, risultanti da documento di trasporto o da altro documento idoneo a identificare i soggetti contraenti. Le fatture devono contenere la data e il numero dei documenti cui si riferiscono.

 

15 Martedì IMPRESE GRANDE DISTRIBUZIONE –  Trasmissione corrispettivi
Categoria: IVA
Sottocategoria: Corrispettivi
SOGGETTI INTERESSATI Imprese che operano del settore della grande distribuzione (ai sensi dell’art. 4, comma 1, lettere e) ed f) del D.Lgs. n. 114/1998).
ADEMPIMENTO Trasmissione dei corrispettivi relativi alle operazioni effettuate nel mese precedente.
COME SI TRASMETTE La trasmissione, effettuata esclusivamente in via telematica:
ž  deve avvenire, distintamente per ciascun punto vendita e per ciascuna giornata, in conformità alle specifiche tecniche allegate al provvedimento 12/03/2009;
ž  riguarda tutti i corrispettivi delle cessioni di beni e/o delle prestazioni di servizi relative a un mese solare;
ž  va effettuata, anche per le giornate in cui vi sia assenza di corrispettivi.
Scade il termine per le imprese che operano nel settore della grande distribuzione, per la trasmissione dei corrispettivi relativi alle operazioni effettuate nel mese precedente.
15 Martedì IVA –  Operazioni per le quali sono state rilasciate le ricevute o gli scontrini fiscali – Annotazione cumulativa nel registro dei corrispettivi
Categoria: IVA
Sottocategoria:  Adempimenti
SOGGETTI INTERESSATI Soggetti esercenti il commercio al minuto e assimilati.
ADEMPIMENTO Registrazione anche cumulativa delle operazioni effettuate nel mese precedente per le quali sono stati rilasciati lo scontrino o la ricevuta fiscale.
MODALITA’ Annotazione nel registro dei corrispettivi di cui all’articolo 24 del D.P.R. 26 ottobre 1972 n. 633.
Scade il termine per i commercianti al minuto e assimilati, per procedere alla registrazione, anche cumulativa, delle operazioni effettuate nel mese precedente per le quali è stato rilasciato lo scontrino o la ricevuta fiscale.

 

15 Martedì ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE –  Registrazioni contabili
Categoria: Associazioni
Sottocategoria:  Adempimenti
SOGGETTI INTERESSATI Associazioni sportive dilettantistiche, associazioni senza scopo di lucro e associazioni pro-loco che hanno optato per il regime fiscale agevolato di cui all’art. 1 della legge 16 dicembre 1991, n. 398.
ADEMPIMENTO Annotazione, anche con un’unica registrazione, dell’ammontare dei corrispettivi e di qualsiasi provento conseguito nell’esercizio di attività commerciali, con riferimento al mese precedente.
MODALITA’ Annotazione nel prospetto approvato con D.M. 11/02/1997, opportunamente integrato.
Scade il termine, per le associazioni sportive dilettantistiche, le associazioni senza scopo di lucro, e le associazioni proloco che hanno optato per il regime fiscale agevolato previsto dall’articolo 1 della legge 398/1991,  per effettuare le previste annotazioni nel prospetto individuato dal decreto ministeriale dell’11 febbraio 1997, opportunamente integrato. Si tratta di annotare, anche con un’unica registrazione, l’ammontare dei corrispettivi e di qualsiasi provento conseguito nell’esercizio di attività commerciale, con riferimento al mese precedente.

 

16 Mercoledì TASI – Versamento seconda o unica rata
Categoria: Imposte locali
Sottocategoria:  TASI
SOGGETTI INTERESSATI Contribuenti che possiedono o detengono a qualsiasi titolo fabbricati, ivi compresa l’abitazione principale e aree edificabili, come definiti ai sensi dell’imposta municipale propria, ad eccezione, in ogni caso, dei terreni agricoli.
ADEMPIMENTO Versamento della seconda rata della Tasi.
Versamento dell’unica rata Tasi nei Comuni ritardatari, che non hanno deliberato (in questo caso è applicata l’aliquota base dell’1 per mille)
COME SI VERSA Mediante modello F24 o bollettino postale centralizzato.
CODICI TRIBUTO  
3958 – Tasi, abitazione principale e relative pertinenze
3959 – Tasi, fabbricati rurali ad uso strumentale
3960 – Tasi, aree fabbricabili
3961 – Tasi, altri fabbricati
3962 – Tasi, interessi
3963 – Tasi, sanzioni
Scade il termine per il versamento della seconda o unica rata della Tasi
 

 

16 Mercoledì IMU – Versamento saldo
Categoria: Imposte locali
Sottocategoria:  IMU
SOGGETTI INTERESSATI Proprietari o titolari di altro diritto reale di godimento su beni immobili.
ADEMPIMENTO Versamento del saldo dell’Imposta Municipale Propria (Imu) dovuta per l’anno in corso.
COME SI VERSA La rata è pari al saldo dell’imposta annuale dovuta, applicando le aliquote deliberate dai comuni e scomputando quanto già versato a titolo di prima rata di giugno.
CODICI TRIBUTO 3912 – IMU su abitazione principale e relative pertinenze – Art. 13, c. 7, D.L. 201/2011 – COMUNE;
3913 – IMU per fabbricati rurali ad uso strumentale – COMUNE;
3914 – IMU per i terreni – COMUNE;
3915 – IMU per i terreni – STATO;
3916 – IMU per le aree fabbricabili – COMUNE;
3917 – IMU per le aree fabbricabili – STATO;
3918 – IMU per gli altri fabbricati – COMUNE;
3919 – IMU per gli altri fabbricati – STATO;
3923 – IMU – imposta municipale propria – INTERESSI DA ACCERTAMENTO – COMUNE;
3924 – IMU – imposta municipale propria – SANZIONI DA ACCERTAMENTO – COMUNE;
3925 – IMU – imposta municipale propria per gli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D – STATO;
3930 – IMU – imposta municipale propria per gli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D – INCREMENTO COMUNE;
350E – IMU – imposta municipale propria per fabbricati rurali ad uso strumentale – COMUNE;
351E  – IMU – imposta municipale propria per i terreni – COMUNE;
352E –  IMU – imposta municipale propria per i terreni – STATO;
353E  – IMU – imposta municipale propria per le aree fabbricabili – COMUNE;
354E – IMU – imposta municipale propria per le aree fabbricabili – STATO;
355E – IMU – imposta municipale propria per gli altri fabbricati – COMUNE;
356E – IMU – imposta municipale propria per gli altri fabbricati – STATO;
357E – IMU – imposta municipale propria – INTERESSI DA ACCERTAMENTO – COMUNE;
358E – IMU – imposta municipale propria – SANZIONI DA ACCERTAMENTO – COMUNE;
359E – IMU – imposta municipale propria per gli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D – STATO;
360E – IMU – imposta municipale propria per gli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D – INCREMENTO COMUNE.
Scade il termine per i proprietari o titolari di altro diritto reale di godimento su beni immobili, per il versamento del saldo dell’Imposta Municipale Propria.
 
16 Mercoledì ENTI E ORGANISMI PUBBLICI – Versamento ritenute
Categoria: Versamenti
Sottocategoria:  Ritenute
SOGGETTI INTERESSATI Enti ed organismi pubblici nonché le Amministrazioni Centrali dello Stato tenuti al versamento unitario di imposte e contributi.
ADEMPIMENTO Versamento ritenute alla fonte sui redditi di lavoro dipendente e assimilati nonché sui redditi di lavoro autonomo corrisposti nel mese precedente.
COME SI VERSA Modello F24 EP con modalità telematiche.
CODICI TRIBUTO 100E ‐ Ritenute su redditi da lavoro dipendente ed assimilati;
104E ‐ Ritenute su redditi da lavoro autonomo.
Scade il termine per le Amministrazioni dello Stato e gli Enti Pubblici, per provvedere al versamento delle ritenute alla fonte sui redditi di lavoro dipendente e assimilati, nonché sui redditi di lavoro autonomo corrisposti nel mese precedente. Il versamento va effettuato utilizzando il modello F24 EP telematico.

 

SOGGETTI INTERESSATI Enti ed organismi pubblici nonché le Amministrazioni Centrali dello Stato tenuti al versamento unitario di imposte e contributi.
SCADENZA Versamento dell’acconto mensile Irap dovuto sulle retribuzioni, sui redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente e sui compensi corrisposti nel mese precedente.
COME SI VERSA Modello F24 EP con modalità telematiche.
CODICE TRIBUTO 380E ‐ Irap.
Scade il termine per gli Enti pubblici, per il versamento dell’Acconto mensile Irap dovuto sulle retribuzioni sui redditi  assimilati e sui compensi corrisposti nel mese precedente.
SOGGETTI INTERESSATI Enti ed organismi pubblici nonché le Amministrazioni Centrali dello Stato tenuti al versamento unitario di imposte e contributi.
SCADENZA Versamento della rata dell’addizionale regionale dell’Irpef trattenuta ai lavoratori dipendenti e pensionati sulle competenze del mese precedente a seguito delle operazioni di conguaglio di fine anno.
Versamento in unica soluzione dell’addizionale regionale dell’Irpef trattenuta ai lavoratori dipendenti e pensionati sulle competenze del mese precedente a seguito delle operazioni di cessazione del rapporto di lavoro.
COME SI VERSA Modello F24 EP con modalità telematiche.
CODICE TRIBUTO 381E Addizionale regionale Irpef trattenuta dai sostituti d’imposta.
Scade il termine per gli Enti pubblici, per il versamento della rata dell’addizionale regionale dell’Irpef sulle competenze del mese precedente a seguito delle operazioni di conguaglio di fine anno e delle operazioni di cessazione del rapporto di lavoro.

 

SOGGETTI INTERESSATI Enti ed organismi pubblici nonché le Amministrazioni Centrali dello Stato tenuti al versamento unitario di imposte e contributi.
SCADENZA Versamento della rata dell’addizionale comunale all’Irpef trattenuta ai lavoratori dipendenti e pensionati sulle competenze del mese precedente a seguito delle operazioni di conguaglio di fine anno.
 
Versamento in unica soluzione dell’addizionale comunale all’Irpef trattenuta ai lavoratori dipendenti e pensionati sulle competenze del mese precedente a seguito delle operazioni di cessazione del rapporto di lavoro.
 
Versamento della rata dell’acconto dell’addizionale comunale all’Irpef trattenuta ai lavoratori dipendenti e pensionati sulle competenze del mese precedente.
 
Versamento ritenute alla fonte sui pignoramenti presso terzi riferite al mese precedente.
 
COME SI VERSA Modello F24 EP con modalità telematiche.
CODICI TRIBUTO 384E ‐ Addizionale comunale Irpef trattenuta dai sostituti d’imposta ‐saldo;
385E  – Addizionale comunale irpef trattenuta dai sostituti d’imposta – Acconto;
112E – Ritenuta operata a titolo d’acconto Irpef dovuta dal creditore pignoratizio, su somme liquidate a seguito di procedure di pignoramento presso terzi – Art. 21, c. 15 L. n. 449/1997, come modificato dall’art. 15, comma 2, D.L. n. 78/2009.
Scade il termine per gli Enti pubblici, per il versamento dell’addizionale comunale all’Irpef sulle competenze del mese precedente a seguito delle operazioni di conguaglio di fine anno e delle operazioni di cessazione del rapporto di lavoro.

 

SOGGETTI INTERESSATI Enti ed organismi pubblici nonché le Amministrazioni Centrali dello Stato tenuti al versamento unitario di imposte e contributi.
SCADENZA ž  Liquidazione e versamento mensile IVA.
 
COME SI VERSA Modello F24 EP con modalità telematiche.
CODICI TRIBUTO 611E – Versamento Iva mensile
Scade il termine per gli Enti pubblici, per il versamento e la liquidazione dell’Iva annuale o mensile.

 

SOGGETTI INTERESSATI Enti ed organismi pubblici nonché le Amministrazioni Centrali dello Stato che corrispondono redditi di pensione di cui all’articolo 49 comma 2 lett. a) del D.P.R. n. 917/1986 di importo non superiore a euro 18.000,00 annui.
SCADENZA Versamento rata relativa al canone RAI.
Versamento della rata relativa alle imposte dovute in sede di conguaglio di fine anno per importi complessivamente superiori a 100 euro.
COME SI VERSA Modello F24 EP con modalità telematiche.
CODICI TRIBUTO 393E – Canone Rai – Versamento somme trattenute dai soggetti che corrispondono redditi da pensione con vincolo di tesoreria unica – Art. 38, c.8, D.L. 78/2010.
111E – Ritenute su conguaglio effettuato nei primi due mesi dell’anno successivo.
Scade il termine per gli enti pubblici, che corrispondono redditi di pensione di importo non superiore a 18.000,00 euro annui, per il versamento della rata relativa al canone RAI.

 

16 Mercoledì SOGGETTI CHE CORRISPONDONO PENSIONI – Versamento rata canone Rai
Categoria: Versamenti
Sottocategoria:  Varie
SOGGETTI INTERESSATI Soggetti che corrispondono redditi di pensione di cui all’art. 49, comma 2, lett. a) del D.P.R. n. 917/1986 di importo non superiore a euro 18.000,00 annui.
ADEMPIMENTO Versamento della rata relativa al canone Rai.
Versamento della rata relativa alle imposte dovute in sede di conguaglio di fine anno per importi complessivamente superiori a 100 euro.
COME SI VERSA Modello F24 con modalità telematiche.
CODICI TRIBUTO  3935 – Canone Rai – Versamento somme trattenute dai soggetti che corrispondono redditi da pensione senza vincolo di tesoreria unica – art. 38, c.8, D.L. 78/2010;
1013 – Ritenute su conguaglio di cui all’art. 23, comma 3, D.P.R. n. 600/1973 effettuato nei primi due mesi dell’anno successivo.
Scade il termine per i soggetti che corrispondono redditi da pensione di importo non superiore a 18.000,00 euro annui, per il versamento della rata relativa al canone Rai, e del versamento della rata relativa alle imposte dovute in sede di conguaglio di fine anno.

 

16 Mercoledì ENTI E ORGANISMI PUBBLICI – Operazioni di conguaglio relative all’assistenza fiscale
Categoria: Versamenti
Sottocategoria: Varie
SOGGETTI INTERESSATI Enti ed organismi pubblici nonché le Amministrazioni centrali dello Stato individuate dal D.M. 5 ottobre 2007 e dal D.M. 22 ottobre 2008 che effettuano le operazioni di conguaglio relative all’assistenza fiscale ai sensi dell’art. 19 del D.M. 164 del 1999.
ADEMPIMENTO Versamento delle somme a saldo e in acconto trattenute sugli emolumenti o sulle rate di pensione corrisposte nel mese precedente.
COME SI VERSA Modello F24 EP con modalità telematiche.
CODICI TRIBUTO 133E – Irpef in acconto trattenuta dal sostituto d’imposta;
134E – Irpef a saldo trattenuta dal sostituto d’imposta;
118E -Interessi pagamento dilazionato importi rateizzabili Irpef trattenuta dal sostituto d’imposta a seguito di assistenza fiscale;
126E – Addizionale regionale all’Irpef trattenuta dal sostituto d’imposta a seguito di assistenza fiscale;
124E – Interessi pagamento dilazionato dell’addizionale regionale all’Irpef trattenuta dal sostituto d’imposta a seguito di assistenza fiscale;
127E – Addizionale comunale all’Irpef trattenuta dal sostituto d’imposta – Mod. 730 – Acconto;
128E – Addizionale comunale all’Irpef trattenuta dal sostituto d’imposta – Mod. 730;
125E – Interessi pagamento dilazionato dell’addizionale comunale all’Irpef trattenuta dal sostituto d’imposta a seguito di assistenza fiscale;
147E – Imposta sostitutiva dell’Irpef e delle relative addizionali, nonché delle imposte di registro e di bollo, sul canone di locazione relativo ai contratti aventi ad oggetto immobili ad uso abitativo e le relative pertinenze locate congiuntamente all’abitazione – Art. 3, D.Lgs. n. 23/2011 – ASSISTENZA FISCALE – ACCONTO;
148E – Imposta sostitutiva dell’Irpef e delle relative addizionali, nonché delle imposte di registro e di bollo, sul canone di locazione relativo ai contratti aventi ad oggetto immobili ad uso abitativo e le relative pertinenze locate congiuntamente all’abitazione – Art. 3, D.Lgs. n. 23/2011 – ASSISTENZA FISCALE – SALDO.
Scade il termine per gli enti ed organismi pubblici nonché per le Amministrazioni centrali dello Stato per il versamento delle somme a saldo e in acconto trattenute sugli emolumenti o sulle rate di pensione corrisposte nel mese precedente.

 

16 Mercoledì SOSTITUTI D’IMPOSTA – Operazioni di conguaglio relative all’assistenza fiscale
Categoria: Versamenti
Sottocategoria:Varie
SOGGETTI INTERESSATI Sostituti d’imposta che effettuano le operazioni di conguaglio relative all’assistenza fiscale ai sensi dell’art. 19 del D.M. 164 del 1999.
ADEMPIMENTO Versamento delle somme a saldo e in acconto trattenute sugli emolumenti o sulle rate di pensione corrisposte nel mese precedente.
COME SI VERSA Modello F24 con modalità telematiche.
CODICI TRIBUTO 4731– Irpef in acconto trattenuta dal sostituto d’imposta;
4730 – Irpef in acconto trattenuta dal sostituto d’imposta;
1630 – Interessi pagamento dilazionato importi rateizzabili Irpef trattenuta dal sostituto d’imposta a seguito di assistenza fiscale;
3803 – Addizionale regionale Irpef trattenuta dal sostituto d’imposta;
3790 – Interessi pagamento dilazionato addizionale regionale all’Irpef trattenuta dal sostituto d’imposta a seguito di assistenza fiscale;
3846 – Addizionale comunale Irpef trattenuta dal sostituto d’imposta – Mod. 730 – Saldo;
3845 – comunale Irpef trattenuta dal sostituto d’imposta – Mod. 730 Acconto;
3795 – Interessi pagamento dilazionato addizionale comunale all’Irpef trattenuta dal sostituto d’imposta a seguito di assistenza fiscale;
1845 – Imposta sostitutiva dell’Irpef e delle relative addizionali, nonché delle imposte di registro e di bollo, sul canone di locazione relativo ai contratti aventi ad oggetto immobili ad uso abitativo e le relative pertinenze locate congiuntamente all’abitazione – Art. 3, D.Lgs. n. 23/2011 – ASSISTENZA FISCALE – ACCONTO;
1846 – Imposta sostitutiva dell’Irpef e delle relative addizionali, nonché delle imposte di registro e di bollo, sul canone di locazione relativo ai contratti aventi ad oggetto immobili ad uso abitativo e le relative pertinenze locate congiuntamente all’abitazione – Art. 3, D.Lgs. n. 23/2011 – ASSISTENZA FISCALE – SALDO.
Scade il termine per i sostituti d’imposta che effettuano le operazioni di conguaglio relative all’assistenza fiscale, per il versamento delle somme a saldo e in acconto trattenute sugli emolumenti o sulle rate di pensione corrisposte nel mese precedente.

 

16 Mercoledì SOSTITUTI D’IMPOSTA – Versamento ritenute operate alla fonte
Categoria: Versamenti
Sottocategoria: Ritenute
Scade il termine per il versamento delle ritenute operate nel mese precedente su:
® redditi di lavoro dipendente;
®  redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente, compresi quelli derivanti da collaborazione coordinata e continuativa;
® redditi di lavoro autonomo;
®  redditi derivanti da utilizzazione di marchi ed opere dell’ingegno, e partecipazione ad associazioni in partecipazione;
®  provvigioni inerenti a rapporti di commissioni, agenzia, mediazione e rappresentanza di commercio;
®  corrispettivi corrisposti dai condomini per prestazioni relative a contratti di appalto di opere o servizi effettuati nell’esercizio di impresa;
®  indennità, compensi e rimborsi correlati all’esercizio diretto dell’attività sportiva dilettantistica;
®  compensi per la perdita di avviamento commerciale e sui contributi degli enti pubblici ad imprese;
® indennità di esproprio, di occupazione, ecc.;
® obbligazioni e titoli similari;
® interessi, premi ed altri frutti corrisposti sui depositi;
® redditi di capitali diversi dai dividendi e da quelli indicati in precedenza;
® proventi da cessione a termine di obbligazioni e titoli similari;
® plusvalenze realizzate mediante cessioni a termine di valute estere;
® proventi derivanti da depositi in garanzia di finanziamenti;
® premi delle lotterie, tombole, pesche o banchi di beneficenza;
® premi per giochi di abilità in spettacoli radiotelevisivi e competizioni sportive;
® altre vincite e premi;
® addizionale regionale Irpef;
® addizionale comunale Irpef;
® ritenute alla fonte AVS.

 

SOGGETTI INTERESSATI Sostituti d’imposta
SCADENZA Versamento delle ritenute alla fonte su redditi di lavoro dipendente ed assimilati corrisposti nel mese precedente.
COME SI VERSA Con Modello F24 telematico
CODICI TRIBUTO 1001 – Ritenute su retribuzioni, pensioni, trasferte, mensilità aggiuntive e relativo conguaglio;
1002 – ritenute su emolumenti arretrati;
1012 – ritenute su indennità per cessazione di rapporto di lavoro;
1004 – ritenute sui redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente.

 

SOGGETTI INTERESSATI Sostituti d’imposta.
SCADENZA Versamento ritenute alla fonte su cessione titoli e valuta corrisposti o maturati nel mese precedente.
COME SI VERSA Con Modello F24 telematico.
CODICI TRIBUTO 1032 – Ritenute su proventi da cessione a termine di obbligazioni e titoli similari;
1058 – ritenute su plusvalenze cessioni a termine valute estere.

 

SOGGETTI INTERESSATI Sostituti d’imposta
SCADENZA Versamento ritenute alla fonte su interessi e redditi di capitale vari corrisposti o maturati nel mese precedente.
COME SI VERSA Con Modello F24 telematico.
CODICI TRIBUTO 1025 – Ritenute su obbligazioni e titoli similari emessi dai soggetti indicati nella fonte normativa;
1029 – interessi e redditi di capitale diversi dai dividendi dovuti da soggetti non residenti;
1031 – redditi di capitale di cui al codice 1030 e interessi – Soggetti non residenti;
1243 – proventi soggetti a ritenuta di imposta corrisposti da organizzazioni estere di imprese residenti;
1245 – proventi derivanti da depositi a garanzia di finanziamenti.

 

SOGGETTI INTERESSATI Sostituti d’imposta.
SCADENZA Versamento ritenute alla fonte su redditi di capitale diversi corrisposti o maturati nel mese precedente.
COME SI VERSA Con Modello F24 telematico.
CODICI TRIBUTO 1024 – Ritenute su proventi indicati sulle cambiali;
1030 – altri redditi di capitale diversi dai dividendi.

 

SOGGETTI INTERESSATI Sostituti d’imposta.
SCADENZA Versamento ritenute alla fonte su provvigioni corrisposte nel mese precedente.
COME SI VERSA Con Modello F24 telematico.
CODICE
TRIBUTO
1038 – Provvigioni per rapporti di commissione, di agenzia, di mediazione e di rappresentanza.

 

SOGGETTI INTERESSATI Sostituti d’imposta.
SCADENZA Versamento ritenute alla fonte su redditi di lavoro autonomo corrisposti nel mese precedente.
COME SI VERSA Con Modello F24 telematico.
CODICE TRIBUTO 1040 – Ritenute su redditi di lavoro autonomo: compensi per l’esercizio di arti e professioni.

 

SOGGETTI INTERESSATI Sostituti d’imposta.
SCADENZA Versamento ritenute alla fonte su indennità di cessazione del rapporto di agenzia corrisposte nel mese precedente.
COME SI VERSA Con Modello F24 telematico.
CODICE TRIBUTO 1040 – Ritenute su redditi di lavoro autonomo: compensi per l’esercizio di arti e professioni.

 

SOGGETTI INTERESSATI Sostituti d’imposta.
SCADENZA Versamento ritenute alla fonte su indennità di cessazione del rapporto di collaborazione a progetto corrisposte nel mese precedente.
COME SI VERSA Con Modello F24 telematico.
CODICE TRIBUTO 1004 – Ritenute su redditi di lavoro assimilati a quelli di lavoro dipendente.
SOGGETTI INTERESSATI Sostituti d’imposta.
SCADENZA Versamento ritenute alla fonte su redditi derivanti da perdita di avviamento commerciale corrisposti nel mese precedente.
COME SI VERSA Con Modello F24 telematico.
CODICE TRIBUTO 1040 – Ritenute su redditi di lavoro autonomo: compensi per l’esercizio di arti e professioni.

 

SOGGETTI INTERESSATI Sostituti d’imposta.
SCADENZA Versamento ritenute alla fonte su contributi, indennità e premi vari corrisposti nel mese precedente.
COME SI VERSA Con Modello F24 telematico.
CODICI TRIBUTO 1045 – Ritenute su contributi corrisposti a imprese da regioni, province, comuni e altri enti pubblici;
1051 – premi e contributi corrisposti dall’Unire e premi corrisposti dalla Fise;
1052  Indennità di esproprio, occupazione.

 

SOGGETTI INTERESSATI Sostituti d’imposta.
SCADENZA Versamento ritenute alla fonte su premi e vincite corrisposti o maturati nel mese precedente.
COME SI VERSA Con Modello F24 telematico.
CODICI TRIBUTO 1046 – Ritenute su premi delle lotterie, tombole, pesche o banchi di beneficenza;
1047 – ritenute su premi per giuochi di abilità in spettacoli radiotelevisivi e in altre manifestazioni;
1048 – ritenute su altre vincite e premi.

 

SOGGETTI INTERESSATI Sostituti d’imposta.
SCADENZA Versamento ritenute alla fonte su redditi derivanti da riscatti di polizze vita  corrisposti nel mese precedente.
COME SI VERSA Con Modello F24 telematico.
CODICI TRIBUTO 1050 – Ritenute su premi riscossi in caso di riscatto di assicurazioni sulla vita.

 

SOGGETTI INTERESSATI Sostituti d’imposta.
SCADENZA Versamento in unica soluzione dell’addizionale regionale all’IRPEF trattenuta ai lavoratori dipendenti e pensionati sulle competenze del mese precedente a seguito delle operazioni di cessazione del rapporto di lavoro.
Versamento della rata dell’addizionale regionale dell’Irpef trattenuta ai lavoratori dipendenti e pensionati sulle competenze del mese precedente a seguito delle operazioni di conguaglio di fine anno.
COME SI VERSA Con Modello F24 telematico.
CODICE TRIBUTO 3802 – Addizionale regionale all’imposta sul reddito delle persone fisiche – Sostituti d’imposta.

 

SOGGETTI INTERESSATI Sostituti d’imposta.
SCADENZA Versamento in unica soluzione dell’addizionale comunale all’IRPEF trattenuta ai lavoratori dipendenti e pensionati sulle competenze del mese precedente a seguito delle operazioni di cessazione del rapporto di lavoro.
Versamento della rata dell’addizionale comunale dell’Irpef trattenuta ai lavoratori dipendenti e pensionati sulle competenze del mese precedente a seguito delle operazioni di conguaglio di fine anno.
Versamento della rata dell’acconto dell’addizionale comunale all’irpef trattenuta ai lavoratori dipendenti e pensionati sulle competenze del mese precedente.
COME SI VERSA Con Modello F24 telematico.
CODICI TRIBUTO 3848 Addizionale comunale all’IRPEF trattenuta dal sostituto d’imposta – Saldo.
3847 – Addizionale comunale all’Irpef trattenuta dal sostituto d’imposta – Acconto

 

SOGGETTI INTERESSATI Sostituti d’imposta.
SCADENZA Versamento ritenute alla fonte su rendite AVS corrisposte nel mese precedente.
COME SI VERSA Con Modello F24 telematico.
CODICE TRIBUTO 1001 – Ritenute su retribuzioni, pensioni, trasferte, mensilità aggiuntive e relativo conguaglio.

 

SOGGETTI INTERESSATI Condomini in qualità di sostituti d’imposta.
SCADENZA Versamento ritenute operate dai condomini sui corrispettivi corrisposti nel mese precedente per prestazioni relative a contratti di appalto di opere o servizi effettuate nell’esercizio di impresa.
COME SI VERSA Con Modello F24 telematico.
CODICI TRIBUTO 1019 – Ritenute del 4% operate dal condominio quale sostituto d’imposta a titolo di acconto dell’IRPEF dovuta dal percipiente;
1020 – ritenute del 4% operate all’atto del pagamento da parte del condominio quale sostituto d’imposta a titolo di acconto dell’IRES dovuta dal percipiente.

 

SOGGETTI INTERESSATI Sostituti d’imposta.
SCADENZA Versamento addizionale sui compensi a titolo di bonus e stock options trattenuta dal sostituto d’imposta.
COME SI VERSA Con Modello F24 telematico.
CODICI TRIBUTO 1033 Addizionale operata dal sostituto d’imposta su compensi erogati a titolo di bonus e stock options;
1054 Addizionale operata dal sostituto d’imposta su compensi erogati a titolo di bonus e stock options maturati in Sicilia e versata fuori regione;
1055 Addizionale operata dal sostituto d’imposta su compensi erogati a titolo di bonus e stock options maturati in Sardegna e versata fuori regione;
1056 Addizionale operata dal sostituto d’imposta su compensi erogati a titolo di bonus e stock options maturati in Valle d’Aosta e versata fuori regione;
1059 Addizionale operata dal sostituto d’imposta su compensi erogati a titolo di bonus e stock options versati in Sicilia, Sardegna e Valle d’Aosta e maturati fuori dalle predette regioni.
SOGGETTI INTERESSATI Sostituti d’imposta
SCADENZA Versamento ritenute alla fonte sui pignoramenti presso terzi riferite al mese precedente.
COME SI VERSA Con Modello F24 telematico.
CODICE TRIBUTO 1049 – Ritenuta operata a titolo d’acconto Irpef dovuta dal creditore pignoratizio su somme liquidate a seguito di procedure di pignoramento presso terzi Art. 21,c.15 L.n. 449/1997 come modificato dall’art. 15, comma 2, D.L. n. 78/2009.

 

16 Mercoledì IMPOSTE SUI  REDDITI –  Ritenute relative ai proventi derivanti da partecipazioni ad organismi di investimento collettivo del risparmio (O.I.C.R.) 
Categoria: Versamenti
Sottocategoria:  Ritenute
SOGGETTI INTERESSATI Soggetti incaricati al pagamento dei proventi o alla negoziazione di quote relative agli O.I.C.R.
ADEMPIMENTO Versamento ritenute sui proventi derivanti da O.I.C.R. effettuate nel mese precedente.
COME SI VERSA Mediante Modello F24 con modalità telematiche.
CODICI
TRIBUTO
1705 – Ritenute sui proventi derivanti dalla partecipazione ad organismi di investimento Collettivo in Valori Mobiliari di diritto estero;
1706 – Ritenute sui titoli atipici emessi da soggetti residenti;
1707 – Ritenute sui titoli atipici emessi da soggetti non residenti;
1061 – Ritenute sui redditi di capitale derivanti dalla partecipazione ad OICR italiani e lussemburghesi storici, ai sensi dell’art. 26-quinquies del D.P.R. n. 600/1973.
Scade il termine per il versamento delle ritenute effettuate nel mese precedente sui proventi derivanti dalla partecipazione agli organismi di investimento collettivo in valori mobiliari di diritto estero.

 

16 Mercoledì BANCHE E POSTE ITALIANE –  Versamento ritenute sui bonifici – Beneficio oneri deducibili e detraibili
Categoria: Versamenti
Sottocategoria:  Ritenute
SOGGETTI INTERESSATI Banche e poste italiane.
ADEMPIMENTO Versamento delle ritenute sui bonifici effettuati nel mese precedente dai contribuenti che intendono beneficiare di oneri deducibili o per i quali spetta la detrazione d’imposta.
COME SI VERSA Mediante Modello F24 con modalità telematiche.
CODICE
TRIBUTO
1039 Ritenuta operata da Banche e Poste Italiane Spa all’atto dell’accredito dei pagamenti relativi a bonifici disposti per beneficiare di oneri deducibili e detrazioni d’imposta.
Scade il termine per le Banche e le Poste Italiane, per il versamento delle ritenute sui bonifici effettuati nel mese precedente dai contribuenti che intendono beneficiare degli oneri deducibili e detraibili.

 

16 Mercoledì IMPRESE DI ASSICURAZIONE –  Versamento Ritenute 
Categoria: Versamenti
Sottocategoria:  Ritenute
SOGGETTI INTERESSATI Imprese di assicurazione.
ADEMPIMENTO Versamento ritenute alla fonte su redditi di capitale derivanti da riscatti o scadenze di polizze vita stipulate entro il 31.12.2000, escluso l’evento morte, corrisposti o maturati nel mese precedente.
COME SI VERSA Mediante Modello F24 con modalità telematiche.
CODICE
TRIBUTO
1680 – Ritenute operate sui capitali corrisposti in dipendenza di assicurazione sulla vita.
Scade il termine per il versamento delle ritenute alla fonte su redditi di capitale derivanti da riscatti o scadenze di polizze vita stipulate entro il 31.12.2000, escluso l’evento morte, corrisposti o maturati nel mese precedente.

 

16 Mercoledì IVA –  Liquidazione e versamento mensile 
Categoria: IVA
Sottocategoria:  Adempimenti
SOGGETTI INTERESSATI Contribuenti mensili IVA.
ADEMPIMENTO Liquidazione e versamento dell’IVA dovuta per il mese precedente.
COME SI VERSA Mediante Modello F24 con modalità telematiche.
CODICE TRIBUTO 6011 – Versamento Iva mensile Novembre.
Scade il termine per i contribuenti mensili Iva per la liquidazione e il versamento dell’Iva dovuta per il mese precedente.

 
 

16 Mercoledì IVA –  Versamento mensile (contribuenti che hanno affidato a terzi la contabilità)
Categoria: IVA
Sottocategoria:  Adempimenti
SOGGETTI INTERESSATI Contribuenti Iva mensili che hanno affidato a terzi la tenuta della contabilità optando per il regime previsto dall’art. 1, comma 3, del D.P.R. n. 100/1998.
ADEMPIMENTO Liquidazione e versamento dell’IVA relativa al secondo mese precedente al netto dell’acconto versato.
COME SI VERSA Mediante Modello F24 con modalità telematiche.
CODICE
TRIBUTO
6011 – Versamento Iva mensile novembre.
Scade il termine per i contribuenti che hanno affidato a terzi la contabilità, per effettuare il versamento relativo alla liquidazione IVA relativa al secondo mese precedente.

 

16 Mercoledì IMPOSTA SUGLI INTRATTENIMENTI – Versamento
Categoria: Versamenti
Sottocategoria:  D’imposta
SOGGETTI INTERESSATI Soggetti che esercitano attività di intrattenimento o altre attività indicate nella Tariffa allegata al D.P.R. n. 640/1972 in modo continuativo.
ADEMPIMENTO Versamento dell’imposta sugli intrattenimenti per le attività di carattere continuativo svolte nel mese precedente.
COME SI VERSA Il versamento va fatto, utilizzando il Modello F24, esclusivamente in via telematica.
CODICE TRIBUTO 6728 – Imposta sugli intrattenimenti.
Scade il termine per i soggetti che esercitano attività di intrattenimento o altre attività indicate nella Tariffa allegata al D.P.R. n. 640/1972 in modo continuativo, del versamento della imposta sugli intrattenimenti.

 

16 Mercoledì RISPARMIO AMMINISTRATO –  Versamento imposta sostitutiva
Categoria: Versamenti
Sottocategoria:  D’imposta
SOGGETTI INTERESSATI Banche, SIM, Società di gestione del risparmio, Società fiduciarie ed altri intermediari autorizzati.
ADEMPIMENTO Versamento dell’imposta sostitutiva applicata nel secondo mese precedente sulle plusvalenze (regime del risparmio amministrato).
COME SI VERSA Il versamento va fatto, utilizzando il Modello F24, esclusivamente in via telematica.
CODICE TRIBUTO 1102 – imposta sostitutiva su plusvalenze per cessione a titolo oneroso di partecipazioni da parte degli intermediari.
Scade per le banche, SIM, società di gestione del risparmio, società fiduciarie ed altri intermediari autorizzati, il termine per il versamento dell’imposta sostitutiva sulle plusvalenze realizzate per cessione a titolo oneroso di partecipazioni, e percepite dal contribuente entro il secondo mese precedente.

 

16 Mercoledì RISPARMIO GESTITO –  Versamento Imposta Sostitutiva –  (revoca del mandato)
Categoria: Versamenti
Sottocategoria:  D’imposta
SOGGETTI INTERESSATI Banche, SIM, Società fiduciarie.
ADEMPIMENTO Versamento dell’imposta sostitutiva sul risultato maturato della gestione in caso di revoca del mandato nel corso del secondo mese precedente.
COME SI VERSA Il versamento va fatto utilizzando il Modello F24 con modalità tematiche.
CODICE TRIBUTO 1103 – imposta sostitutiva sui risultati da gestione patrimoniale.
Scade per le banche, SIM, società fiduciarie, il termine per il versamento dell’imposta sostitutiva sui risultati della gestione patrimoniale (risparmio gestito) in caso di revoca del mandato di gestione avvenuta nel secondo mese precedente.

 

16 Mercoledì IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (Tobin Tax) –  Versamento
Categoria: Versamenti
Sottocategoria:  D’imposta
SOGGETTI INTERESSATI Banche, società fiduciarie e imprese di investimento abilitate all’esercizio professionale nei confronti del pubblico nonché altri soggetti che comunque intervengono nell’esecuzione delle operazioni, compresi gli intermediari non residenti.
 
Contribuenti che pongono in essere transazioni finanziarie senza l’intervento di intermediari né di notai
ADEMPIMENTO Versamento dell’imposta sulle transazioni finanziarie (c.d. “Tobin tax” relativa alle operazioni effettuate nel mese precedente.
COME SI VERSA Il versamento va fatto utilizzando il Modello F24 con modalità tematiche.
 
CODICI TRIBUTO 4058 – Imposta sulle transazioni di azioni e di altri strumenti partecipativi – art. 1, comma 491, legge n. 228/2013;
4059 – Imposta sulle transazioni relative a derivati su equity – art. 1, comma 492, legge n. 228/2013;
4060 – Imposta sulle negoziazioni ad alta frequenza relative ad azioni e strumenti partecipativi – art. 1, comma 495, legge n. 228/2013.
 
Scade il termine per le Banche, società fiduciarie, imprese di investimento abilitate all’esercizio professionale nei confronti degli utenti dei servizi e delle attività di investimento e gli altri soggetti comunque denominati che intervengono nell’esecuzione di transazioni finanziarie, compresi gli intermediari non residenti nel territorio dello Stato, nonché i notai che intervengono nella formazione o nell’autentica di atti relativi alle medesime operazioni  per  provvedere, ai versamenti derivanti dalla “Tobin Tax” utilizzando il modello F24 con modalità telematiche. I contribuenti che effettuano transazioni finanziarie  senza l’intervento di intermediari né di notai devono anche provvedere, ai versamenti derivanti dalla “Tobin Tax” utilizzando il modello F24 con modalità telematiche.

 

16 Mercoledì SOSTITUTI D’IMPOSTA –  Versamento imposta sostitutiva rivalutazione TFR
Categoria: Versamenti
Sottocategoria:  D’imposta
SOGGETTI INTERESSATI Sostituti d’imposta
ADEMPIMENTO Versamento dell’imposta sostitutiva, a titolo di acconto, sulle rivalutazioni dei fondi per il trattamento di fine rapporto maturate nell’anno 2014.
COME SI VERSA Modello F24 con modalità telematiche per i titolari di partita Iva, ovvero, modello F24 presso Banche, Agenzie Postali, Agenti della riscossione o con modalità telematiche, per i non titolari di partita IVA.
CODICE TRIBUTO 1712 – Acconto dell’imposta sostitutiva sui redditi derivanti dalle rivalutazioni del trattamento di fine rapporto versata dal sostituto d’imposta.
Scade il termine per i sostituti d’imposta, per il versamento dell’acconto dell’imposta sostitutiva sulle rivalutazioni dei fondi per il trattamento di fine rapporto maturate nell’anno 2014. Il versamento dell’imposta va effettuato utilizzando il modello F24 telematico. I non titolari di partita Iva possono anche presentare l’F24 presso banche, agenzie postali e agenti della riscossione.

 

16 Mercoledì EREDI – Versamento imposte
Categoria: Versamenti
Sottocategoria:  D’imposta
SOGGETTI INTERESSATI Eredi delle persone decedute successivamente al 16 febbraio 2015 che presentano la dichiarazione dei redditi per conto del de cuius.
ADEMPIMENTO Versamento dell’Irpef, dell’Irap, dell’addizionale regionale e comunale e del contributo di solidarietà dovuti per l’anno 2014 senza maggiorazione e risultanti dalla dichiarazione Unico 2015.
COME SI VERSA Modello F24 con modalità telematiche per i titolari di partita Iva, ovvero, modello F24 presso Banche, Agenzie Postali, Agenti della riscossione o con modalità telematiche, per i non titolari di partita IVA
CODICI TRIBUTO 4001 – Irpef – Saldo Art. 65, D.p.r. 29 settembre 1973, n. 600;
3800 – Imposta regionale sulle attività produttive – Saldo;
3801 – Addizionale regionale all’imposta sul reddito delle persone fisiche;
3844 – Addizionale comunale all’Irpef – autotassazione – Saldo;
1683 – Contributo di solidarietà di cui all’art. 2, comma 2, del D.L. 138/2011 determinato in sede di dichiarazione annuale dei redditi.
ADEMPIMENTO Versamento dell’imposta sul valore degli immobili situati all’estero, a qualsiasi uso destinati, risultante dalla dichiarazione Unico 2015, dovuta dal soggetto deceduto per l’anno d’imposta 2014, senza alcuna maggiorazione.
CODICE TRIBUTO 4041 – Imposta sul valore degli immobili situati all’estero, a qualsiasi uso destinati dalle persone fisiche residenti nel territorio dello Stato.
ADEMPIMENTO Versamento dell’imposta sul valore delle attività finanziarie detenute all’estero, risultante dalla dichiarazione Unico 2015, dovuta dal soggetto deceduto per l’anno d’imposta 2014, senza alcuna maggiorazione.
CODICE TRIBUTO 4043 – Imposta sul valore delle attività finanziarie detenute all’estero dalle persone fisiche residenti nel territorio dello Stato.
ADEMPIMENTO Versamento dell’acconto di imposta in misura pari al 20% dei redditi sottoposti a tassazione separata e non assoggettati a ritenuta d’acconto, dovuto in base alla dichiarazione dei redditi – Unico 2015 – dal soggetto deceduto, senza alcuna maggiorazione.
CODICE TRIBUTO 4200 – Acconto imposte sui redditi soggetti a tassazione separata.
ADEMPIMENTO Versamento dell’imposta sostitutiva sulle plusvalenze conseguite a partire dal 1/7/1998 dovuta in base alla dichiarazione dei redditi – Unico 2015 – del soggetto deceduto, senza alcuna maggiorazione.
CODICE TRIBUTO 1100 – Imposta sostitutiva su plusvalenze per cessione a titolo oneroso di partecipazioni qualificate.
ADEMPIMENTO Versamento del saldo IVA relativa al 2014 risultante dalla dichiarazione annuale del soggetto deceduto, maggiorata dello 0,4% per mese o frazione di mese per il periodo 16/3/2015 – 16/6/2015 .
CODICE TRIBUTO 6099 – Versamento IVA sulla base della dichiarazione annuale.
ADEMPIMENTO Versamento dell’imposta sui redditi a tassazione separata, a ritenuta a titolo d’imposta o a imposta sostitutiva derivanti da pignoramento presso terzi dovuta dal creditore pignoratizio deceduto.
CODICE TRIBUTO 4040 – Imposta sui redditi a tassazione separata, a ritenuta a titolo d’imposta o a imposta sostitutiva derivanti da pignoramento presso terzi dovuta dal creditore pignoratizio.
ADEMPIMENTO Versamento dell’imposta sostitutiva nella forma della “cedolare secca”, dovuta a titolo di saldo per l’anno 2014 dal deceduto sempre, persona fisica, titolare del diritto di proprietà o di altro diritto reale di godimento su unità immobiliari abitative locate, per finalità abitative, che abbia esercitato l’opzione per il regime della cedolare secca.
CODICE TRIBUTO 1842 – Imposta sostitutiva dell’Irpef e delle relative addizionali, nonché delle imposte di registro e di bollo, sul canone di locazione relativo ai contratti aventi ad oggetto immobili ad uso abitativo e le relative pertinenze locate congiuntamente all’abitazione – Art. 3, D.Lgs. n. 23/2011 – SALDO.
ADEMPIMENTO Versamento dell’imposta sostitutiva dell’IRPEF dovuta in base alla dichiarazione dei redditi Unico 2015 senza alcuna maggiorazione, dal deceduto che si era avvalso del regime agevolato per le nuove iniziative imprenditoriali e di lavoro autonomo (c.d. forfettino).
CODICE TRIBUTO 4025 – Imposta sostitutiva dell’Irpef per le nuove iniziative imprenditoriali e di lavoro autonomo.
ADEMPIMENTO Versamento dell’imposta sostitutiva dell’Irpef e delle addizionali regionali e comunali dovuta a titolo di saldo per il 2014, senza alcuna maggiorazione, dal deceduto che si era avvalso del regime fiscale di vantaggio per l’imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità
CODICE TRIBUTO 1795 – Imposta sostitutiva sul regime fiscale di vantaggio per l’imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità – SALDO – Art. 27, D.L. 06/06/2011, n. 98, conv., con modif., dalla L. n. 111/2011
COME SI VERSA Modello F24 presso Banche, Agenzie Postali o Agenti della Riscossione o con modalità telematiche.
Scade il termine per gli eredi delle persone decedute successivamente al 16 febbraio 2015 che presentano le dichiarazioni per conto del de cuius per effettuare il versamento delle imposte risultanti dai modelli Unico e Irap 2015, senza alcuna maggiorazione, e dell’Iva relativa al 2014 risultante dalla dichiarazione annuale, maggiorata dello 0,40% per mese o frazione di mese per il periodo 16 marzo – 16 giugno 2015. Va utilizzato il modello F24 presso banche, agenzie postali e agenti della riscossione, oppure in via telematica.

 

16 Mercoledì CONTRIBUENTI –  Ravvedimento – Omessi versamenti di imposte e ritenute
Categoria: Versamenti
Sottocategoria:  Ravvedimento
SOGGETTI INTERESSATI Contribuenti tenuti al versamento unitario di imposte e contributi.
ADEMPIMENTO Ultimo giorno utile per la regolarizzazione dei versamenti di imposte e ritenute non effettuati (o effettuati in misura insufficiente) entro il 16 novembre 2015 (ravvedimento).
COME SI VERSA Versamento delle imposte e delle ritenute, maggiorate di interessi legali e della sanzione ridotta al 3% con modello F24 con modalità telematiche per i titolari di partita Iva, ovvero, modello F24 presso Banche, Agenzie Postali, Agenti della riscossione o con modalità telematiche, per i non titolari di partita Iva.
CODICI
TRIBUTO
8901 – Sanzione pecuniaria Irpef;
1989 – Interessi sul ravvedimento – Irpef;
8902 – Sanzione pecuniaria addizionale regionale Irpef;
1994 – Interessi sul ravvedimento – Addizionale regionale;
8926 – Sanzione pecuniaria addizionale comunale Irpef;
1998 – Interessi sul ravvedimento – Addizionale Comunale all’Irpef – Autotassazione – art. 13 del D.lgs. N. 472 del 18/12/1997;
8904 – Sanzione pecuniaria Iva;
1991 – Interessi sul ravvedimento – Iva;
8918 – Ires – Sanzione pecuniaria;
1990 – Interessi sul ravvedimento – Ires;
8907 – Sanzione pecuniaria Irap;
1993 – Interessi sul ravvedimento – Irap;
8906 – Sanzione pecuniaria sostituti d’imposta;
4061 – Imposta sulle transazioni di azioni e di altri strumenti partecipativi – art. 1, c. 491, l.n. 228/2013 – SANZIONE
4062 – Imposta sulle transazioni di azioni e di altri strumenti partecipativi – art. 1, c. 491, l.n. 228/2013 – INTERESSI
4063 – Imposta sulle transazioni relative a derivati su equity – art. 1, c. 492, l. n. 228/2013 – SANZIONE
4064 – Imposta sulle transazioni relative a derivati su equity – art. 1,c. 492, l. n. 228/2013 – INTERESSI
4065 – Imposta sulle negoziazioni ad alta frequenza relative ad azioni e strumenti partecipativi – art. 1, c. 495, l. n. 228/2013 – SANZIONE
4066 – Imposta sulle negoziazioni ad alta frequenza relative ad azioni e strumenti partecipativi – art. 1, c. 495, l. n. 228/2013 – INTERESSI
Ultimo giorno utile per i contribuenti tenuti al versamento unitario di imposte e contributi per la regolarizzazione, mediante ravvedimento, dei versamenti di imposte e ritenute non effettuati (o effettuati in misura insufficiente) entro il 16 novembre 2015, con pagamento della sanzione ridotta del 3% più gli interessi legali.

 

16 Mercoledì ENTI PUBBLICI –  Ravvedimento –  Omessi versamenti di imposte e ritenute
Categoria: Versamenti
Sottocategoria:  Ravvedimento
SOGGETTI INTERESSATI Enti ed organismi pubblici nonché Amministrazioni Centrali dello Stato individuate dal D.M. 5 ottobre 2007 e dal D.M. 22 ottobre 2008 tenuti al versamento unitario di imposte e contributi.
ADEMPIMENTO Ultimo giorno utile per la regolarizzazione dei versamenti di imposte e ritenute non effettuati (o effettuati in misura insufficiente) entro il 16 novembre 2015(ravvedimento).
COME SI VERSA Versamento delle imposte e delle ritenute, maggiorate di interessi legali e della sanzione ridotta al 3% con modello F24 EP con modalità telematiche.
N.B. I sostituti d’imposta cumulano gli interessi dovuti al tributo.
CODICI
TRIBUTO
890E – Sanzioni per ravvedimento su ritenute erariali;
891E – Sanzioni per ravvedimento su addizionale comunale Irpef trattenuta dai sostituti d’imposta;
892E – Sanzioni per ravvedimento su Irap;
893E – Sanzioni per ravvedimento addizionale regionale Irpef trattenuta dai sostituti d’imposta;
801E – Sanzione pecuniaria Iva;
802E Sanzione pecuniaria Ires
137E – Interessi sul ravvedimento Ires;
138E Interessi ravvedimento Iva;
139E – Interessi sul ravvedimento imposte sostitutive;
140E – Interessi sul ravvedimento Irap.
Ultimo giorno utile per gli Enti e gli Organismi pubblici e le Amministrazioni centrali dello Stato, per la regolarizzazione, mediante ravvedimento, dei versamenti di imposte e ritenute non effettuati (o effettuati in misura insufficiente) entro il 16 novembre 2015, con pagamento della sanzione ridotta del 3% più gli interessi legali.

 

21 Lunedì MODELLO 770/SEMPLIFICATO – Regolarizzazione – Presentazione
Categoria: Dichiarazione
Sottocategoria:  770
SOGGETTI INTERESSATI Sostituti d’imposta, comprese le Amministrazioni dello stato, che nel 2014 hanno corrisposto somme o valori soggetti a ritenuta alla fonte o che nel 2014 hanno corrisposto contributi previdenziali e assistenziali dovuti all’INPS e all’INPDAP e/o premi assicurativi dovuti all’INAIL, e che non hanno presentato, entro il termine del 21 settembre 2015, la dichiarazione Mod. 770/2015 Semplificato.
ADEMPIMENTO Ultimo giorno utile per la regolarizzazione, mediante ravvedimento, della presentazione dichiarazione dei sostituti d’imposta per l’anno 2014 – Mod. 770/2015 Semplificato.
COME SI VERSA Esclusivamente in via telematica, direttamente (utilizzando il servizio telematico ENTRATEL o il servizio telematico FISCONLINE) o tramite intermediari abilitati. Ai fini della regolarizzazione è necessario effettuare anche il versamento, mediante modello F24, della sanzione ridotta, ferma restando l’applicazione delle sanzioni relative alle eventuali violazioni riguardanti il pagamento dei tributi, qualora non regolarizzate.
CODICE TRIBUTO q 8911 – Sanzioni pecuniarie per altre violazioni tributarie relative alle imposte sui redditi, alle imposte sostitutive, all’Irap e all’Iva.
Scade il termine per la regolarizzazione, mediante ravvedimento, della presentazione dichiarazione dei sostituti d’imposta per l’anno 2013 del  Mod. 770/2015 Semplificato.

 

21 Lunedì MODELLO 770/ORDINARIO – Regolarizzazione – Presentazione
Categoria: Dichiarazione
Sottocategoria:  770
SOGGETTI INTERESSATI Sostituti d’imposta, intermediari e altri soggetti che nel 2014 hanno corrisposto somme o valori soggetti a ritenuta alla fonte su redditi di capitale, compensi per avviamento commerciale, contributi ad enti pubblici e privati, riscatti da contratti di assicurazione sulla vita, premi, vincite ed altri proventi finanziari ivi compresi quelli derivanti da partecipazioni ad organismi di investimento collettivo in valori mobiliari di diritto estero, utili e altri proventi equiparati derivanti da partecipazioni in società di capitali, titoli atipici, indennità di esproprio e redditi diversi, e che non hanno presentato, entro il termine del 21 settembre 2015, la dichiarazione Mod. 770/2015 Ordinario.
ADEMPIMENTO Ultimo giorno utile per la regolarizzazione, mediante ravvedimento, della presentazione dichiarazione dei sostituti d’imposta per l’anno 2014 – Mod. 770/2015 Ordinario.
COME SI VERSA Esclusivamente in via telematica, direttamente (utilizzando il servizio telematico ENTRATEL o il servizio telematico FISCONLINE) o tramite intermediari abilitati. Ai fini della regolarizzazione è necessario effettuare anche il versamento, mediante modello F24, della sanzione ridotta, ferma restando l’applicazione delle sanzioni relative alle eventuali violazioni riguardanti il pagamento dei tributi, qualora non regolarizzate
CODICE TRIBUTO q 8911 – Sanzioni pecuniarie per altre violazioni tributarie relative alle imposte sui redditi, alle imposte sostitutive, all’Irap e all’Iva.
Scade il termine per la regolarizzazione, mediante ravvedimento, della presentazione dichiarazione dei sostituti d’imposta per l’anno 2014 del Mod. 770/2015 Ordinario.

 

21 Lunedì IMPOSTA SULLE ASSICURAZIONI- Versamento mensile
Categoria: Versamenti
Sottocategoria:  D’imposta
SOGGETTI INTERESSATI Imprese di assicurazione.
ADEMPIMENTO Versamento dell’imposta dovuta sui premi ed accessori incassati nel mese di novembre 2015 nonché gli eventuali conguagli dell’imposta dovuta sui premi ed accessori incassati nel mese di ottobre 2015.
COME SI VERSA Modello F24-Accise con modalità telematiche
CODICI TRIBUTO 3354 – Imposta sulle assicurazioni – Erario;
3356 – imposta sulle assicurazioni RC auto – Province;
3357 – contributo al SSN sui premi di assicurazione RC auto;
3358 – contributo al SSN sui premi di assicurazione per RC auto – Friuli Venezia Giulia;
3359 – contributo al SSN sui premi di assicurazione per RC auto – Trento;
3360 – contributo al SSN sui premi di assicurazione per RC auto – Bolzano;
3361 – contributo al Fondo di solidarietà per le vittime delle richieste estorsive e dell’usura – aumento aliquota.
Scade  per le imprese di assicurazione il termine per il versamento dell’imposta su premi e accessori incassati nel mese di novembre, nonché degli eventuali conguagli dell’imposta dovuta sui premi e accessori incassati nel mese di ottobre.

 

28 Lunedì IVA – Scambi Intracomunitari – Elenchi INTRASTAT – Mensili
Categoria: IVA
Sottocategoria:  Adempimenti
SOGGETTI INTERESSATI Operatori intracomunitari con obbligo mensile.
ADEMPIMENTO Presentazione degli elenchi riepilogativi (INTRASTAT) delle cessioni e/o acquisti intracomunitari di beni nonché delle prestazioni di servizi intracomunitari effettuati nel mese precedente.
COME SI PRESENTA Esclusivamente in via telematica all’Agenzia delle Dogane mediante il Servizio Telematico Doganale E.D.I. (Electronic Data Interchange) oppure all’Agenzia delle Entrate sempre mediante invio telematico.
Scade il termine per gli operatori intracomunitari con obbligo mensile per presentare in via telematica gli elenchi riepilogativi delle cessioni e/o acquisti di beni e delle prestazioni di servizi intracomunitari effettuati nel mese precedente.

 

28 Lunedì IVA – Versamento acconto 2015
Categoria: IVA
Sottocategoria:  Adempimenti
SOGGETTI INTERESSATI Contribuenti IVA soggetti agli obblighi di liquidazione e versamenti mensili e trimestrali.
ADEMPIMENTO Versamento dell’acconto IVA relativo all’anno 2015.
COME SI VERSA Modello F24 con modalità telematiche.
CODICI TRIBUTO 6013 – Versamento acconto per Iva mensile;
6035 – Versamento IVA acconto.
Scade il termine peri contribuenti Iva, per il versamento dell’acconto IVA relativo all’anno 2014 utilizzando il modello F24 telematico.

 

29 Martedì UNICO – Regolarizzazione – Ravvedimento
Categoria: Contribuenti
Sottocategoria:  Adempimenti
SOGGETTI INTERESSATI Persone fisiche obbligate alla presentazione della dichiarazione dei redditi in via telematica e non obbligate, che hanno scelto l’invio telematico, che non hanno presentato il modello UNICO PF 2015 entro il termine del 30 settembre 2015.
ADEMPIMENTO Ultimo giorno utile per la regolarizzazione, mediante ravvedimento, della presentazione della dichiarazione dei redditi UNICO PF 2015 e della scheda contenente la scelta per la destinazione dell’otto e del cinque per mille.
SOGGETTI INTERESSATI Società di persone ed enti equiparati di cui all’art. 5 del D.P.R. 29/09/1973, n. 600, che non hanno presentato il modello UNICO SP 2015 entro il termine del 30 settembre 2015.
ADEMPIMENTO Ultimo giorno utile per la regolarizzazione, mediante ravvedimento, della presentazione della dichiarazione dei redditi – Modello UNICO SP 2015
SOGGETTI INTERESSATI Eredi delle persone decedute nel 2014 o entro il 31 maggio 2015 che non hanno presentato il modello Unico PF 2015 entro il termine del 30 settembre 2015.
ADEMPIMENTO Ultimo giorno utile per la regolarizzazione mediante ravvedimento della presentazione telematica della dichiarazione dei redditi del contribuente deceduto (Unico PF 2015) e della scelta per la destinazione dell’otto e del cinque per mille.
SOGGETTI INTERESSATI Soggetti Ires con esercizio coincidente con l’anno solare che non hanno presentato il modello UNICO SC 2015 entro il termine del 30 settembre 2015.
ADEMPIMENTO Ultimo giorno utile per la regolarizzazione, mediante ravvedimento, della presentazione della dichiarazione dei redditi – Modello UNICO SC 2015.
SOGGETTI INTERESSATI Soggetti ammessi alla tassazione di gruppo di imprese controllate residenti e soggetti ammessi alla determinazione dell’unica base imponibile per il gruppo di imprese non residenti, con esercizio coincidente con l’anno solare, che non hanno presentato il modello CNM 2015 entro il termine del 30 settembre 2015.
ADEMPIMENTO Ultimo giorno utile per la regolarizzazione, mediante ravvedimento, della presentazione del modello CNM 2015 (Consolidato Nazionale e Mondiale). Il modello deve essere presentato dalla società o ente controllante in forma autonoma, non potendo essere inserito nel modello Unico SC 2015.
SOGGETTI INTERESSATI Soggetti obbligati alla presentazione della dichiarazione Irap che non hanno provveduto alla trasmissione della stessa entro il termine del 30 settembre 2015.
ADEMPIMENTO Ultimo giorno utile per la regolarizzazione, mediante ravvedimento, della presentazione della dichiarazione Irap 2015.
SOGGETTI INTERESSATI Contribuenti obbligati alla presentazione della dichiarazione Iva che non hanno provveduto alla trasmissione della stessa entro il termine del 30 settembre 2015.
ADEMPIMENTO Ultimo giorno utile per la regolarizzazione, mediante ravvedimento, della presentazione in forma autonoma della dichiarazione annuale Iva relativa al 2014.
SOGGETTI INTERESSATI Enti pubblici e privati diversi dalle società, compresi i trust, soggetti all’Ires, nonché società ed enti non residenti soggetti all’Ires, che non hanno presentato il modello UNICO ENC 2015 entro il termine del 30 settembre 2015.
ADEMPIMENTO Ultimo giorno utile per la regolarizzazione, mediante ravvedimento, della presentazione della dichiarazione dei redditi – Modello UNICO ENC 2014.
SOGGETTI INTERESSATI Intermediari abilitati all’invio telematico che non hanno trasmesso, entro il 30 settembre 2015, sia le dichiarazioni da loro predisposte per conto del dichiarante, sia le dichiarazioni predisposte dal contribuente per le quali hanno assunto l’impegno alla presentazione per via telematica.
ADEMPIMENTO Ultimo giorno utile per regolarizzare, mediante ravvedimento, il mancato invio delle dichiarazioni presentate dai contribuenti che dovevano essere trasmesse entro il 30 settembre 2015.
VERSAMENTO SANZIONI  Ai fini della regolarizzazione è necessario effettuare anche il versamento, mediante modello F24, della sanzione ridotta, ferma restando l’applicazione delle sanzioni relative alle eventuali violazioni riguardanti il pagamento dei tributi, qualora non regolarizzate.
CODICE TRIBUTO 8911 – Sanzioni pecuniarie per altre violazioni tributarie relative alle imposte sui redditi, alle imposte sostitutive, all’IRAP e all’IVA.
Scade il termine per la regolarizzazione, tramite invio telematico del modello, dell’omessa presentazione di Unico 2015, entro la scadenza del 30 settembre 2015. Ai fini del ravvedimento è necessario effettuare anche il versamento, mediante il modello F24, della sanzione ridotta, ferma restando l’applicazione delle sanzioni relative alle eventuali violazioni riguardanti il pagamento dei tributi, qualora non regolarizzate.

 

30 Mercoledì CONTRIBUENTI –  Ravvedimento – II acconto imposte sui redditi
    Categoria:  adempimenti
Sottocategoria:
SOGGETTI INTERESSATI Soggetti che detengono attività e beni all’estero ed hanno omesso di rilevarli ai fini del monitoraggio fiscale; nonché contribuenti non destinatari degli obblighi dichiarativi di monitoraggio fiscale o che, essendo obbligati, vi hanno adempiuto correttamente, per la definizione delle violazioni connesse agli obblighi di dichiarazione ai fini delle imposte sui redditi e relative addizionali, delle imposte sostitutive delle imposte sui redditi, dell’IRAP e dell’IVA nonché le violazioni relative alla dichiarazione dei sostituti d’imposta
ADEMPIMENTO Scade il termine per integrare l’istanza, i documenti e le informazioni relative alla richiesta di accesso alla procedura di collaborazione volontaria (c.d. voluntary disclosure ) in materia fiscale, presentata entro il 30 novembre 2015, al fine di regolarizzare le violazioni commesse fino al 30 settembre 2014
Presentazione Esclusivamente in via telematica, direttamente o tramite intermediario abilitato
 
Scade il termine per integrare l’istanza, i documenti e le informazioni relative alla richiesta di accesso alla procedura di collaborazione volontaria (c.d. voluntary disclosure ) in materia fiscale, presentata entro il 30 novembre 2015, al fine di regolarizzare le violazioni commesse fino al 30 settembre 2014

 

30 Mercoledì CONTRIBUENTI –  Ravvedimento – II acconto imposte sui redditi
Categoria: Versamenti
Sottocategoria:  Ravvedimento
SOGGETTI INTERESSATI Persone fisiche tenute ai versamenti risultanti dalla dichiarazioni dei redditi, da quelle in materia di Irap e dalla dichiarazione unificata annuale (UNICO PF)
ADEMPIMENTO Ultimo giorno utile per la regolarizzazione, mediante ravvedimento, del versamento della 2^ o unica rata di acconto dell’IRPEF relativo all’anno 2015 non effettuato (o effettuato in misura insufficiente) entro il 30 novembre 2015 (ravvedimento) con la maggiorazione degli interessi legali e della sanzione ridotta al 3%.
 
Ultimo giorno utile per la regolarizzazione, mediante ravvedimento, del versamento della 2^ o unica rata di acconto dell’IRAP relativo all’anno 2015 non effettuato (o effettuato in misura insufficiente) entro il 30 novembre 2015 (ravvedimento) con la maggiorazione degli interessi legali e della sanzione ridotta al 3%
COME SI VERSA Versamento delle imposte e delle ritenute, maggiorate di interessi legali e della sanzione ridotta al 3% con modello F24 con modalità telematiche per i titolari di partita Iva, ovvero, modello F24 presso Banche, Agenzie Postali, Agenti della riscossione o con modalità telematiche, per i non titolari di partita Iva.
CODICI
TRIBUTO
4034 – Irpef acconto seconda rata o acconto in unica soluzione
8901 – Sanzione pecuniaria Irpef
1989 – Interessi sul ravvedimento – Irpef
3813 – Irap acconto seconda rata o acconto in unica soluzione
8907 – Sanzione pecuniaria Irap
1993 – Interessi sul ravvedimento – Irap
Ultimo giorno utile per la regolarizzazione, mediante ravvedimento, del versamento della 2^ o unica rata di acconto dell’IRPEF e/o IRAP relativo all’anno 2015 non effettuato (o effettuato in misura insufficiente) entro il 30° novembre 2015 (ravvedimento) con la maggiorazione degli interessi legali e della sanzione ridotta al 3%.

 

30 Mercoledì SOGGETTI IRES –  Ravvedimento – II acconto imposte sui redditi
Categoria: Versamenti
Sottocategoria:  Ravvedimento
SOGGETTI INTERESSATI  
Soggetti Ires con periodo d’imposta coincidente con l’anno solare tenuti ai versamenti risultanti dalla dichiarazioni dei redditi, da quelle in materia di Irap e dalla dichiarazione unificata annuale
ADEMPIMENTO Ultimo giorno utile per la regolarizzazione, mediante ravvedimento, del versamento della 2^ o unica rata di acconto dell’IRES relativo all’anno 2015 non effettuato (o effettuato in misura insufficiente) entro il 30° novembre 2015 (ravvedimento) con la maggiorazione degli interessi legali e della sanzione ridotta al 3%
 
Ultimo giorno utile per la regolarizzazione, mediante ravvedimento, del versamento della 2^ o unica rata di acconto dell’IRAP relativo all’anno 2015 non effettuato (o effettuato in misura insufficiente) entro il 30 novembre 2015 (ravvedimento) con la maggiorazione degli interessi legali e della sanzione ridotta al 3%
CODICI
TRIBUTO
2002 – IRES Acconto seconda rata o acconto in unica soluzione
8918 – Ires – Sanzione pecuniaria
1990 – Interessi sul ravvedimento – Ires
3813 – Irap acconto seconda rata o acconto in unica soluzione
8907 – Sanzione pecuniaria Irap
1993 – Interessi sul ravvedimento – Irap
Ultimo giorno utile per la regolarizzazione, mediante ravvedimento, del versamento della 2^ o unica rata di acconto dell’IRES/IRAP relativo all’anno 2015 non effettuato (o effettuato in misura insufficiente) entro il 30 novembre 2015 (ravvedimento) con la maggiorazione degli interessi legali e della sanzione ridotta al 3%.

 

30 Mercoledì SOCIETA’ DI PERSONE –  Ravvedimento – II acconto imposte sui redditi
Categoria: Versamenti
Sottocategoria:  Ravvedimento
SOGGETTI INTERESSATI Società di persone ed enti equiparati di cui all’art. 5 del TUIR tenuti ai versamenti risultanti dalla dichiarazioni dei redditi, da quelle in materia di Irap e dalla dichiarazione unificata annuale (UNICO SP)
 
ADEMPIMENTO Ultimo giorno utile per la regolarizzazione, mediante ravvedimento, del versamento della 2^ o unica rata di acconto dell’IRAP relativo all’anno 2015 non effettuato (o effettuato in misura insufficiente) entro il 30 Novembre 2015 (ravvedimento) con la maggiorazione degli interessi legali e della sanzione ridotta al 3%
COME SI VERSA Versamento delle imposte e delle ritenute, maggiorate di interessi legali e della sanzione ridotta al 3% con modello F24 con modalità telematiche
CODICI
TRIBUTO
3813 – Irap acconto seconda rata o acconto in unica soluzione
8907 – Sanzione pecuniaria Irap
1993 – Interessi sul ravvedimento – Irap
Ultimo giorno utile per la regolarizzazione, mediante ravvedimento, del versamento della 2^ o unica rata di acconto dell’IRAP relativo all’anno 2015 non effettuato (o effettuato in misura insufficiente) entro il 30 Novembre 2015 (ravvedimento) con la maggiorazione degli interessi legali e della sanzione ridotta al 3%.

 

31 Giovedì Comunicazione acquisti da operatori di San Marino
Categoria: Società
Sottocategoria: Adempimenti
SOGGETTI INTERESSATI Soggetti passivi Iva italiani che abbiano effettuato operazioni di acquisto da operatori economici aventi sede, residenza o domicilio nella Repubblica di San marino.
ADEMPIMENTO Comunicazione mensile delle operazioni di acquisto da operatori economici sammarinesi annotate nei registri Iva nel mese precedente.
COME SI EFFETTUA Esclusivamente in via telematica, direttamente o tramite intermediari abilitati, utilizzando il modello disponibile sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate. N.B. La Comunicazione in questione deve necessariamente essere effettuata inviando i dati in forma analitica.
Scade il termine per i soggetti passivi Iva italiani che hanno effettuato operazioni di acquisti da operatori economici aventi sede, residenza o domicilio nella Repubblica di San Marino, per la comunicazione delle operazioni annotate nei registri Iva nel mese precedente. L’invio va effettuato esclusivamente per via telematica, direttamente o tramite intermediari abilitati, utilizzando il modello polivalente disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate. La comunicazione deve necessariamente essere effettuata inviando i dati in forma analitica.

 

31 Giovedì IVA – Acquisti intracomunitari ENC – Modello INTRA-12
Categoria: Iva
Sottocategoria:  Adempimenti
SOGGETTI INTERESSATI Enti non commerciali di cui all’art. 4, quarto comma, del D.P.R. n. 633/1972 e agricoltori esonerati di cui all’art. 34, sesto comma, dello stesso D.P.R. n. 633/1972 N.B. Sono tenuti a quest’adempimento sia gli enti non commerciali non soggetti passivi d’imposta sia quelli soggetti passivi Iva, limitatamente alle operazioni di acquisto realizzate nell’esercizio di attività non commerciali.
ADEMPIMENTO Dichiarazione mensile dell’ammontare degli acquisti intracomunitari di beni registrati nel mese precedente, dell’ammontare dell’imposta dovuta e degli estremi del relativo versamento (Modello INTRA 12).
COME SI PRESENTA Esclusivamente in via telematica, direttamente o tramite intermediari abilitati, utilizzando il modello INTRA 12 disponibile sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate.
Scade il termine per gli enti non commerciali, per la dichiarazione mensile dell’ammontare degli acquisti intracomunitari di beni registrati nel mese precedente, dell’ammontare dell’imposta dovuta e degli estremi del relativo versamento.

 

31 Giovedì IVA – Acquisti intracomunitari ENC– Liquidazione e versamento
Categoria: Iva
Sottocategoria:  Adempimenti
SOGGETTI INTERESSATI Enti non commerciali di cui all’art. 4, quarto comma, del D.P.R. n. 633/1972 e agricoltori esonerati di cui all’art. 34, sesto comma, dello stesso D.P.R. n. 633/1972 N.B. Sono tenuti a quest’adempimento sia gli enti non commerciali non soggetti passivi d’imposta sia quelli soggetti passivi Iva, limitatamente alle operazioni di acquisto realizzate nell’esercizio di attività non commerciali.
ADEMPIMENTO Liquidazione e versamento dell’Iva relativa agli acquisti intracomunitari registrati nel mese precedente.
COME SI VERSA Esclusivamente in via telematica, direttamente o tramite intermediari abilitati, utilizzando il modello INTRA 12 disponibile sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate.
CODICE TRIBUTO 6099 – Iva
Scade il termine per gli enti non commerciali, per la liquidazione e il versamento dell’Iva relativa agli acquisti intracomunitari registrati nel mese precedente.

 

31 Giovedì INTERMEDIARI FINANZIARI –  Comunicazione anagrafe tributaria 
Categoria: Società
Sottocategoria:  Adempimenti
SOGGETTI INTERESSATI Intermediari finanziari.
ADEMPIMENTO Comunicazione all’Anagrafe Tributaria dei dati, riferiti al mese solare precedente, relativi ai soggetti con i quali sono stati intrattenuti rapporti di natura finanziaria.
COME SI PRESENTA Esclusivamente mediante invio telematico (utilizzando il servizio telematico Entratel o Internet).
Scade il termine per gli intermediari finanziari, per la comunicazione all’Anagrafe Tributaria dei dati, riferiti al mese solare precedente, relativi ai soggetti con i quali sono stati intrattenuti rapporti di natura finanziaria.

 

31 Giovedì EREDI – Presentazione dichiarazione
Categoria: Contribuenti
Sottocategoria:  Adempimenti
SOGGETTI INTERESSATI Eredi delle persone decedute tra il 1° marzo 2015 e il 30 giugno 2015.
ADEMPIMENTO Presentazione, in formato cartaceo, della dichiarazione dei redditi del contribuente deceduto e della scelta per la destinazione dell’otto per mille e del cinque per mille.
COME SI PRESENTA La dichiarazione dei redditi va presentata presso gli uffici postali.
Scade il termine per gli eredi delle persone decedute tra il 1° marzo e il 30 giugno 2015, per la presentazione, in formato cartaceo, della dichiarazione modello Unico 2015 per conto del de cuius, e della scelta per la destinazione dell’otto per mille e del cinque per mille.

 

31 Mercoledì SOGGETTI CHE CORRISPONDONO PENSIONI – Comunicazione all’Agenzia delle Entrate
Categoria: Società
Sottocategoria:  Adempimenti
SOGGETTI INTERESSATI Enti ed organismi pubblici nonché le amministrazioni centrali dello Stato individuate dal D.M. 5 ottobre 2007 e dal D.M. 22 ottobre 2008 che corrispondono redditi di pensione di cui all’art. 49, comma 2, lett. a) del D.P.R. n. 917/1986 di importo non superiore a euro 18.000,00 annui
 
Soggetti che corrispondono redditi di pensione di cui all’art. 49, comma 2, lett. a) del D.P.R. n. 917/1986 di importo non superiore a euro 18.000,00 annui
 
ADEMPIMENTO Comunicazione bimestrale all’Agenzia delle Entrate dei dati dei soggetti per i quali è cessata la trattenuta rateale del canone di abbonamento alla televisione, dell’importo trattenuto, di quello residuo e delle motivazioni della cessazione Comunicazione all’Agenzia delle Entrate dei dati dei soggetti per i quali sono state effettuate le trattenute per l’intero importo del canone Rai.
COME SI COMUNICA Con modalità telematiche.
Scade il termine per i soggetti che corrispondono pensioni, per la comunicazione bimestrale all’Agenzia delle Entrate dei dati dei soggetti per i quali è cessata la trattenuta rateale del canone di abbonamento alla televisione, dell’importo trattenuto, di quello residuo e delle motivazioni della cessazione, e per la comunicazione all’Agenzia delle Entrate dei dati dei soggetti per i quali sono state effettuate le trattenute per l’intero importo del canone Rai.

 

31 Giovedì IMPOSTA DI BOLLO – Versamento
Categoria: Versamenti
Sottocategoria:  Varie
SOGGETTI INTERESSATI Soggetti autorizzati a corrispondere l’imposta di bollo in maniera virtuale.
ADEMPIMENTO Versamento della 6° rata bimestrale dell’imposta di bollo relativa alla dichiarazione presentata entro il 31 gennaio 2015.
COME SI VERSA Modello F24 con modalità telematiche
CODICE TRIBUTO 2505 – Bollo virtuale – Rata
Scade il termine per coloro che sono autorizzati a corrispondere l’imposta di bollo in maniera virtuale, per il versamento della sesta rata bimestrale relativa alla dichiarazione presentata entro il 31 gennaio 2015, utilizzando il modello F23 presso banche, agenzie postali o concessionari e indicando il codice tributo 456T.

 

31 Giovedì CONTRATTI DI LOCAZIONE – Registrazione e versamento
Categoria: Contratti
Sottocategoria: Locazione
SOGGETTI INTERESSATI Parti contraenti di contratti di locazione e affitto che non abbiano optato per il regime della “cedolare secca”.
ADEMPIMENTO Versamento dell’imposta di registro sui contratti di locazione e affitto stipulati in data 01/12/2015 o rinnovati tacitamente con decorrenza dal 01/12/2015.
COME SI VERSA Mediante Modello F23 o, per i contratti di locazione e affitto di beni immobili, mediante modello “F24 versamenti con elementi identificativi” (F24 ELIDE)
 
I tributi devono essere autoliquidati e versati entro 30 giorni dalla stipula, prima della registrazione; la copia dell’attestato di versamento va poi consegnata all’Ufficio Territoriale dell’Agenzia delle Entrate insieme alla richiesta di registrazione. In caso di registrazione telematica, il pagamento è contestuale alla registrazione
 
CODICI TRIBUTO 107T – Imposta di registro per contratti di locazione fabbricati – intero periodo;
115T – Imposta di registro per contratti di locazione fabbricati – prima annualità;
112T – Imposta di registro per contratti di locazione fabbricati – annualità successive;
114T – Imposta di registro – proroga contratti di locazione;
110T – Imposta di registro – cessione contratti di locazione e affitto;
113T – Imposta di registro – risoluzione dei contratti di locazione e affitto;
108T – Imposta di registro per affitto fondi rustici.
 
Nel caso in cui si decida di optare per il Modello “F24 versamenti con elementi identificativi” (F24 ELIDE):
q  1500 – LOCAZIONE E AFFITTO DI BENI IMMOBILI – Imposta di Registro per prima registrazione
q  1501 – LOCAZIONE E AFFITTO DI BENI IMMOBILI – Imposta di Registro per annualità successive
q  1502 – LOCAZIONE E AFFITTO DI BENI IMMOBILI – Imposta di Registro per annualità successive
q  1503 – LOCAZIONE E AFFITTO DI BENI IMMOBILI – Imposta di Registro per risoluzioni del contratto
q  1504 – LOCAZIONE E AFFITTO DI BENI IMMOBILI – Imposta di Registro per proroghe del contratto
q  1505 – LOCAZIONE E AFFITTO DI BENI IMMOBILI – Imposta di Bollo
q  1506 – LOCAZIONE E AFFITTO DI BENI IMMOBILI – Tributi speciali e compensi
q  1507 – LOCAZIONE E AFFITTO DI BENI IMMOBILI – Sanzioni da ravvedimento per tardiva prima registrazione
q  1508 – LOCAZIONE E AFFITTO DI BENI IMMOBILI – Interessi da ravvedimento per tardiva prima registrazione
q  1509 – LOCAZIONE E AFFITTO DI BENI IMMOBILI – Sanzioni da ravvedimento per tardivo versamento di annualità e adempimenti successivi
1510 – LOCAZIONE E AFFITTO DI BENI IMMOBILI – Interessi da ravvedimento per tardivo versamento di annualità e adempimenti successivi
Scade il termine per il versamento dell’imposta di registro sui contratti di locazione e affitto stipulati in data 01/12/2015 o rinnovati tacitamente con decorrenza dal 01/12/2015.

 

31 Giovedì SOCIETA’ D’INVESTIMENTO IMMOBILIARE – Opzione per il regime speciale   
Categoria: Società
Sottocategoria:  Adempimenti
SOGGETTI INTERESSATI Società per azioni residenti fiscalmente nel territorio dello stato svolgenti in via prevalente attività di locazione immobiliare, i cui titoli di partecipazione siano negoziati in mercati regolamentati, con esercizio coincidente con l’anno solare, che
intendono avvalersi del regime speciale opzionale civile e fiscale previsto per le SIIQ (Società di Investimento Immobiliare). Al regime possono aderire anche le società per azioni residenti nel territorio dello Stato non quotate (SIINQ), svolgenti
anch’esse attività di locazione immobiliare in via prevalente e in cui una SIIQ possieda almeno il 95% dei diritti di voto nell’assemblea ordinaria e il 95% dei diritti di partecipazione agli utili.
ADEMPIMENTO Comunicazione dell’opzione per il regime speciale di tassazione previsto per le Società di Investimento Immobiliare Quotate (SIIQ) e per le Società di Investimento Immobiliare Non Quotate (SIINQ).
COME SI PRESENTA La comunicazione di esercizio dell’opzione, redatta utilizzando lo schema riportato in allegato al Provvedimento 28 novembre 2007, deve essere presentata mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento o consegna diretta alla Direzione Regionale dell’Agenzia delle Entrate competente in relazione al domicilio fiscale del soggetto che esercita l’opzione.
Scade il termine per le società per azioni residenti, con esercizio coincidente con l’anno solare, che svolgono prevalentemente attività di locazione immobiliare e che intendono avvalersi del regime speciale previsto per le società di investimento immobiliare quotate (Siiq) e non quotate (Siinq), per inviare la comunicazione di esercizio dell’opzione. La comunicazione va trasmessa tramite lettera raccomandata con ricevuta di ritorno o consegnata direttamente alla direzione regionale delle Entrate competente in relazione al domicilio fiscale di chi esercita l’opzione.

 

31 Giovedi Dichiarazione ai fini della ritenuta ridotta sulle provvigioni
Categoria: Contribuenti
Sottocategoria:  Adempimenti
SOGGETTI INTERESSATI Soggetti percipienti le provvigioni corrisposte per le prestazioni anche occasionali inerenti a rapporti di commissione, di agenzia, di mediazione, di rappresentanza di commercio e di procacciamento d’affari.
ADEMPIMENTO Presentazione ai committenti, preponenti o mandanti, della dichiarazione contenente i dati identificativi dei percipienti stessi nonché l’attestazione di avvalersi in via continuativa, nell’esercizio della loro attività, dell’opera di dipendenti o di terzi, ai fini dell’applicazione della ritenuta nella misura del 20% dell’ammontare delle provvigioni.
COME  SI PRESENTA Dichiarazione in carta semplice, datata e sottoscritta, spedita mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento.
Scade il termine per la presentazione ai committenti, preponenti o mandanti, della dichiarazione contenente i dati identificativi dei percipienti stessi nonché l’attestazione di avvalersi in via continuativa, nell’esercizio della loro attività, dell’opera di dipendenti o di terzi, ai fini dell’applicazione della ritenuta nella misura del 20% dell’ammontare delle provvigioni.

Rispondi