Home Finanza Bando per l'acquisto di servizi per l'innovazione tecnologica e produttiva

Bando per l'acquisto di servizi per l'innovazione tecnologica e produttiva

104
0

Scade il prossimo 30 Luglio il bando finalizzato ad accrescere la competitività e a sostenere lo sviluppo di piccole e medie imprese esistenti, attraverso il sostegno alla realizzazione di progetti di innovazione, costituiti da servizi, coerenti tra loro, finalizzati allo sviluppo di processi di innovazione tecnologica, strategica, organizzativa e commerciale.

Le domande potranno essere presentate sul sito della regione calabria

Le risorse disponibili ammontano a € 3.935.649,80, a valere sull’Azione 1.1.2 del POR FESR FSE 2014- 2020.

SOGGETTI BENEFICIARI

I soggetti beneficiari sono le piccole e medie imprese in possesso, alla data di presentazione della domanda di agevolazione, dei seguenti requisiti:

  • avere sede produttiva nella regione Calabria;
  • essere iscritte al registro delle imprese e trovarsi nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non essendo in stato di scioglimento o liquidazione e non essendo sottoposte a procedure di fallimento, liquidazione coatta amministrativa e amministrazione controllata;
  • essere in regola con le normative vigenti in materia di tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori;
  • aver restituito agevolazioni pubbliche godute per le quali è stata disposta la restituzione; non trovarsi nelle condizione di difficoltà.

Gli aiuti sono concessi esclusivamente per attività rientranti nell’ambito delle aree di innovazione individuate nella S3 – Smart Specialization Strategies della regione Calabria, ovvero:

  1. Agroalimentare;
  2. Cultura creativa e filiera del turismo;
  3. Edilizia sostenibile;
  4. Logistica;
  5. ICT e Terziario innovativo;
  6. Ambiente e rischi naturali;
  7. Scienza della vita.

Il sostegno è concesso alle PMI esistenti per la realizzazione di Progetti di innovazione, costituiti da servizi, coerenti tra loro, finalizzati allo sviluppo di processi di innovazione produttiva e tecnologica, ed in particolare, per:

 
1. Consulenza per il miglioramento dell’efficienza produttiva, ambientale ed  energetica
 
1.1 Servizi per il miglioramento dell’efficienza dei processi di produzione e di erogazione di servizi
 
I servizi sono finalizzati alla razionalizzazione e al miglioramento dell’efficienza dei processi di produzione e di erogazione di servizi.
 
 
I servizi possono riguardare:
 
 
l’analisi, la mappatura e la misurazione dei processi
 
la definizione e l’implementazione di innovazioni nei processi, attraverso l’introduzione di soluzioni di Information Communication Technology (ICT) e di automazione.
 
 
 
 
 
1.2 Servizi per l’efficienza ambientale ed energetica
 
I servizi sono finalizzati all’individuazione e all’introduzione di soluzioni tecnologiche di riduzione dell’impatto ambientale e di ottimizzazione dell’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili.
 
I servizi possono riguardare:
 
 
l’analisi, la misurazione e la diagnosi dell’impatto dei processi produttivi in riferimento alle emissioni ambientali e all’efficienza energetica; la progettazione e la selezione delle fonti e dei fornitori per l’implementazione di soluzioni tecnologiche finalizzate al miglioramento
energetico ed ambientale;
 
l’accompagnamento nell’attuazione delle soluzioni tese al miglioramento energetico ed ambientale.
 
2. Supporto per l’adozione di innovazioni e  tecnologie
 
 
 
 
 
 
 
2.1 Servizi di progettazione per l’innovazione
 
I servizi sono finalizzati all’introduzione e all’applicazione di innovazioni, miglioramenti tecnici e tecnologici nell’ambito della gamma prodotto e/o servizio.
 
I servizi possono riguardare:
 
 
la generazione di idee di prodotto nella fase concettuale;
 
la realizzazione di progetti di dettaglio, dimostratori/prototipi, attraverso la definizione e la stesura di specifiche tecniche e funzionali di prodotto/processo, l’utilizzo di metodi, anche avanzati, di disegno, calcolo tecnico, modellazione e simulazione;
l’identificazione delle opportunità di sviluppo tecnologico, la verifica di plausibilità con riferimento a vincoli tecnici, economici e normativi; la ricerca e la selezione di nuovi materiali/nuove tecnologie
 
 
 
 
 
 
 
2.2 Servizi di analisi, prove e test
 
I servizi sono finalizzati a promuovere il miglioramento del livello di sicurezza e qualità dei prodotti esistenti ovvero di nuovi prodotti, ricorrendo a servizi di prova offerti da enti/laboratori accreditati.
 
I servizi possono riguardare:
 
 
l’accompagnamento nelle fasi di campionatura e applicazione di nuovi materiali/nuove tecnologie individuati;
 
la realizzazione di attività di ricerca e di analisi su materie prime, prodotti intermedi di lavorazione e prodotti finiti per il controllo delle caratteristiche e dei parametri legati alla sicurezza e alla qualità, compresi i costi per l’ottenimento di certificazioni.
 
 
 
 
 
 
 
2.3 Servizi di prototipazione e sperimentazione
 
I servizi sono finalizzati alla messa a punto di nuovi prodotti/processi produttivi.
 
 
I servizi possono riguardare:
 
 
la realizzazione di studi e di analisi relativi alle condizioni d’uso (caratteristiche climatiche, sollecitazioni meccaniche, termiche e chimiche, condizioni fluodinamiche, aspetti ambientali, ecc..);
la definizione e lo studio di rendimenti, prestazioni e tolleranze, di modifiche di macchinari ed impianti produttivi esistenti; la realizzazione di prototipi e modelli con tecniche di assemblaggio e prototipazione rapida;
la realizzazione di prove tecniche e test di varia natura, compresi i costi per l’ottenimento di certificazioni.
 
3. Sostegno all’attivazione di forme di cooperazione transnazionale per la valorizzazione di tecnologie, prodotti e servizi   innovativi
 
 
 
 
 
3.1 Servizi di supporto per la valorizzazione di tecnologie, prodotti e servizi innovativi sui mercati esteri
 
I servizi sono finalizzati ad accompagnare i processi di cooperazione e trasferimento tecnologico internazionale, dalla fase di selezione dei possibili partner fino alla conclusione degli accordi di cooperazione e all’introduzione delle tecnologie sul mercato estero.
 
I servizi possono riguardare:
 
 
la realizzazione di due diligence sul/sui partner individuato/i (valutazione preliminare in termini di rating, struttura economicofinanziaria, analisi tecnologica, ecc.);
il supporto alla definizione di accordi di cooperazione internazionale (ricerca e studio della normativa applicabile, analisi delle diverse tipologie di contratto applicabili, supporto nella negoziazione e stipulazione del contratto).
 
4. Consulenza e supporto in materia di acquisizione, protezione e commercializzazione dei diritti di proprietà intellettuale e di accordi di   licenza
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
4.1 Servizi di gestione della proprietà  intellettuale
 
I servizi sono finalizzati ad individuare, tutelare e valorizzare le opere dell’ingegno e della creatività sviluppate all’interno di un’organizzazione aziendale e all’ottenimento di titoli di proprietà industriale.
 
I servizi possono riguardare:
 
 
la realizzazione di studi e consulenze inerenti alla preparazione e deposito della domanda di brevetto e alla successiva concessione dello stesso, di traduzioni e altre consulenze per l’estensione di un brevetto nazionale, a livello europeo o internazionale;
la realizzazione di studi e consulenze inerenti alla preparazione e deposito dei marchi e successiva registrazione e di altre consulenze per l’estensione in ambito comunitario e internazionale;
la consulenza tecnico-legale in presenza di procedimenti di opposizione;
 
la consulenza per la gestione del portafoglio della proprietà industriale, inclusi contratti di licenza e altre forme di valorizzazione.
 
5. Consulenza sull’uso delle norme
 
 
 
 
 
5.1 Sevizi di consulenza sull’uso delle norme
 
I servizi sono finalizzati all’adeguamento delle produzioni a normative nazionali ed estere.
 
 
I servizi possono riguardare:
 
 
il supporto informativo e tecnico per l’individuazione, approfondimento e analisi delle normative tecniche di specifico interesse per lo sviluppo tecnologico di prodotto/processo
l’assistenza tecnica per l’adeguamento di tecnologie/prodotti a normative tecniche.

In relazione ai fabbisogni evidenziati, pertanto, le imprese potranno accedere ad uno o più servizi innovativi che consentano la risoluzione di problematiche di tipo tecnologico e produttivo e favoriscano l’introduzione di innovazioni di processo e di prodotto.

Per la realizzazione dei servizi sopra elencati sono ammesse le spese dirette:

  • all’acquisizione di consulenze specialistiche erogate dai fornitori di servizi;
  • al conseguimento di eventuali certificazioni e/o attestazioni di conformità rilasciate da organismi accreditati e la realizzazione di audit ispettivi da parte di tali organismi. Non sono ammissibili i costi per il mantenimento delle certificazioni.

Le imprese beneficiarie potranno acquisire i servizi da:

  • professionisti, regolarmente iscritti, ove previsto per legge, negli albi professionali per i rispettivi rami di attività;
  • esperti, titolari di partita IVA;
  • imprese e/o da Università ed organismi di ricerca.

Le prestazioni consulenziali dovranno essere giustificate, sia in fase di presentazione del progetto di finanziamento, che di rendicontazione delle attività, in termini di giornate di consulenza. Il costo giornaliero degli esperti incaricati, riconoscibile ai fini dell’ammissibilità della spesa, non potrà superare i parametri di seguito fissati:

 
Esperienza nell’area specifica di consulenza
 
Tariffa max giornaliera
 
3-5 anni
 
300,00 €
 
Oltre 5 anni
 
500,00 €

Ai fini dell’ammissibilità, i servizi devono essere acquistati a condizioni di mercato da terzi; in particolare, l’impresa beneficiaria ed i fornitori non devono avere alcun tipo di partecipazione reciproca a livello societario. Non possono, inoltre, essere agevolati servizi forniti da soci, amministratori, dipendenti dell’impresa proponente o loro prossimi congiunti.

Possono beneficiare dell’agevolazione solo i programmi di servizi con avvio delle attività successivo alla data di presentazione della domanda di agevolazione da parte dei soggetti beneficiari.

A pena di esclusione dalle agevolazioni, il programma di spesa dovrà essere avviato entro 30 giorni dalla data di sottoscrizione dell’Atto di Adesione e Obbligo con l’Amministrazione.

Le spese per l’attuazione dei servizi dovranno essere realizzate entro 12 mesi a decorrere dalla data di avvio delle attività, ovvero dalla data relativa al primo dei titoli di spesa ammissibili relativi alla fase di esecuzione del progetto. Per provati motivi, l’Amministrazione regionale può concedere una proroga di 3 mesi delle attività, previa istanza motivata del beneficiario da presentarsi prima della scadenza del termine previsto, una sola volta nel corso del progetto.

Gli aiuti saranno riconosciuti nella forma di contributo in conto capitale nella misura massima del 75% dei costi ammessi ad agevolazione.

L’agevolazione massima concedibile per la realizzazione dei programmi dei servizi per l’innovazione è pari a 100.000 euro.

Per le imprese costituite da più di tre anni dalla data di presentazione della domanda, l’agevolazione non può superare il valore del fatturato medio relativo agli ultimi tre bilanci approvati e presentati o desumibili dalle ultime tre dichiarazioni dei redditi inviate all’Agenzia delle Entrate, ovvero ai bilanci presentati o alle dichiarazioni inviate disponibili. Tale importo limite non si applica alle imprese costituite da meno di tre anni dalla data di presentazione della domanda e alle start-up innovative.

Tenuto conto che l’art. 28 par. 4 del Reg. (UE) n. 651/2014 prevede che possano essere concessi aiuti per servizi di consulenza e di sostegno all’innovazione per un importo massimo di 200.000 euro per beneficiario su un periodo di tre anni, l’impresa proponente dovrà dichiarare eventuali altri aiuti ricevuti, ai sensi dello stesso art. 28 par. 4 del Regolamento 651/2014, durante i due esercizi finanziari precedenti e nell’esercizio finanziario in corso.

Le domande di agevolazione dovranno essere compilate on line, accedendo, previa registrazione, al sito, sottoscritte digitalmente e inviate mediante procedura telematica a partire dal 30 giugno 2016 ed entro il 30 luglio 2016.

Non è ammessa la presentazione, da parte della stessa impresa, di più domande, anche da parte di più imprese facenti capo ai medesimi soggetti. Sono considerate appartenenti ai medesimi soggetti le imprese controllate ai sensi dell’articolo 2359  del c.c..

Le domande in possesso dei requisiti di ammissibilità previsti saranno sottoposte a valutazione mediante l’applicazione dei criteri e l’attribuzione dei punteggi dettagliati nel bando. ll punteggio massimo attribuibile è pari a 100 punti. Sono ritenute ammissibili le domande di agevolazione che, a seguito della valutazione, avranno riportato un punteggio uguale o superiore a 60 punti.

L’Amministrazione Regionale, sulla base dei risultati della valutazione, pubblica la graduatoria delle domande ammesse alle agevolazioni, nonché gli elenchi delle domande non ammesse, con l’indicazione delle cause di esclusione. I soggetti ammessi alle agevolazioni dovranno sottoscrive uno specifico Atto di Adesione ed Obbligo, che riporterà il Progetto di innovazione, i servizi e le spese ammesse a contributo, le attività e le relative spese eventualmente ritenute non ammissibili, l’ammontare massimo delle agevolazioni, il termine entro cui realizzare il programma, le eventuali condizioni particolari a cui è sottoposta la concessione del contributo e che impegnerà i Beneficiari a realizzare gli interventi secondo quanto indicato nella documentazione presentata, con le eventuali variazioni apportate in fase istruttoria, e a rispettare tutti gli obblighi assunti con la sottoscrizione della Domanda di Agevolazione.

L’erogazione delle agevolazioni avviene sulla base degli stati di avanzamento, a richiesta delle imprese beneficiarie. A conclusione di ognuno dei servizi previsti, l’impresa presenta alla Regione Calabria la domanda di erogazione. La prima erogazione del contributo, pari a non più del 40% del totale, può, a richiesta, essere svincolata dall’avanzamento del Progetto di innovazione ed essere disposta a titolo di anticipazione, previa presentazione di idonea fidejussione bancaria o polizza assicurativa irrevocabile, incondizionata ed escutibile a prima richiesta a favore della Regione.

A seguito dell’accertamento da parte dell’Amministrazione Regionale della documentazione presentata, dell’ammissibilità e della congruità delle singole spese e sulla base dei risultati della verifica, si procede all’erogazione dell’agevolazione.

Il pagamento degli aiuti è subordinato alla presentazione della dichiarazione del beneficiario, di non essere destinatario di un ordine di recupero pendente per effetto di una precedente decisione della Commissione che dichiara un aiuto illegale e incompatibile con il mercato interno, pena la revoca del contributo.

11 giu 2016 Bando per l’acquisto di servizi per l’innovazione tecnologica e produttiva. Una Calabria più smart. Con la forza dei piccoli. Le PMI calabresi …
www.studiorussogiuseppe.it/bandoper-lacquistodiserviziper-linnovazionetecnologicaeproduttiva/

 
elabora finanza agevolata elaboraonline

Rispondi