Home Finanza POR CALABRIA FESR-FSE 2014-2020 – ASSE I – PROMOZIONE DELLA RICERCA E...

POR CALABRIA FESR-FSE 2014-2020 – ASSE I – PROMOZIONE DELLA RICERCA E DELL’INNOVAZIONE

136
0

Il bando prevede (azione 1.2) il “Rafforzamento del sistema innovativo regionale e nazionale” e (Azione 1.2.1) “Azioni di sistema per il sostegno alla partecipazione degli attori dei territori a piattaforme di concertazione e reti”.

FINALITA’

Avviso volto all’implementazione dell’Azione 1.2.1 “Azioni di sistema per il sostegno alla partecipazione degli attori dei territori a piattaforme di concertazione e reti” dell’Asse I – Promozione della Ricerca e dell’Innovazione del Por Calabria FESR-FSE 2014/2020.

Scopo dell’intervento è quello di accrescere il livello di apertura europeo e internazionale delle PMI calabresi. L’Avviso, infatti, prevede il supporto alle azioni preparatorie per favorire la partecipazione delle imprese calabresi ai Programmi a gestione diretta della Commissione europea per il finanziamento della ricerca e dell’innovazione. In particolare, sono concessi aiuti alle imprese calabresi interessate ad elaborare proposte progettuali da presentare sulle “call for proposals” nell’ambito del Programma comunitario Horizon 2020.

DOTAZIONE FINANZIARIA

Risorse: 1.200.000, a valere sull’Azione 1.2.1 “Azioni di sistema per il sostegno alla partecipazione degli attori dei territori a piattaforme di concertazione e reti” del POR Calabria FESR FSE 2014-2020 – Asse I “Promozione della Ricerca e dell’Innovazione.

SOGGETTI BENEFICIARI

• le piccole e medie imprese (PMI), per come classificate nell’Allegato I del Regolamento (UE) n. 651/2014, con unità operativa in Calabria;

• i liberi professionisti, che, ai sensi dell’art. 1 comma 821 della Legge 28 dicembre 2015, n. 208 (Legge di Stabilità 2016) sono equiparati alle Piccole e Medie Imprese ai fini dell’accesso alle agevolazioni previste dalla programmazione dei fondi strutturali 2014- 2020, che intendono partecipare ad una delle call della Commissione previste nell’ambito del Programma Horizon 2020.

SOGGETTI ESCLUSI

ai sensi del Regolamento (UE) n. 1407/2013, sono esclusi dall’ambito di applicazione del presente Avviso gli aiuti:

a) concessi a imprese operanti nel settore della pesca e dell’acquacoltura di cui al regolamento (CE) n. 104/2000 del Consiglio;

b) concessi a imprese operanti nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli;

c) concessi a imprese operanti nel settore della trasformazione e commercializzazione di prodotti agricolo;

d) per attività connesse all’esportazione verso paesi terzi o Stati membri, ossia aiuti direttamente collegati ai quantitativi esportati, alla costituzione e gestione di una rete di distribuzione o ad altre spese correnti connesse con l’attività d’esportazione;

e) subordinati all’impiego di prodotti nazionali rispetto a quelli d’importazione.

ATTIVITA’ E SPESE AMMISSIBILI

Rafforzamento delle conoscenze e delle competenze dei Soggetti proponenti sono sottoposte a finanziamenti ai fini della partecipazione alle call previste dal Programma Horizon 2020.

Tali attività sono riconducibili a:

A. Qualificazione delle risorse umane interne (titolari, soci lavoratori, dipendenti) impegnate nella preparazione delle proposte e della relativa documentazione e nella costituzione dei partenariati. A tal fine, laddove le risorse interne del proponente impegnate non abbiano già partecipato ad iniziative di affiancamento e assistenza sul Programma Horizon 2020 realizzate da soggetti specializzati (ad esempio, NCP – National Contact Point della Commissione – del Programma Horizon2020, Università, Centri di ricerca pubblici, EEN – Enterprise Europe Network, ecc.), pena l’inammissibilità della proposta, tale attività deve essere obbligatoriamente inclusa fra quelle di progetto. In quest’ultimo caso, la partecipazione delle risorse umane a dette iniziative andrà dimostrata in fase di rendicontazione finale delle spese;

B. Ricerca Partner di progetto;

C. Assistenza specialistica per il miglioramento delle conoscenze ai fini dell’elaborazione delle proposte, da presentare singolarmente o in partenariato;

D. Elaborazione di analisi e studi finalizzati alla verifica dello “stato dell’arte” e dell’originalità dell’idea progettuale.

CONTRIBUTO CONCEDIBILE

Le agevolazioni per la realizzazione delle attività saranno concesse in conformità a quanto previsto dal Regolamento (UE) n. 1407/2013 («de minimis») della Commissione del 18 dicembre 2013. Gli aiuti sono riconosciuti nella forma di contributo in conto capitale nella misura massima del 75% delle spese ammissibili sostenute e per un importo massimo per proposta presentata di:

• 15.000 € nel caso il proponente rivesta il ruolo di capofila del progetto o presenti una proposta progettuale in forma individuale;

• 7.000 € nel caso il proponente rivesta il ruolo di partner del progetto.

La nostra azienda offre:

• Analisi di base;

• Analisi di strategie e di quelle pianificate;

• Preparazione delle pratiche di domanda di finanziamento;

• Redazione e stesura completa dei progetti, dei piani operativi e finanziamenti, delle relazioni tecniche.

elabora finanza agevolata elaboraonline

Rispondi