Home Fiscale e Tributario Agricoltura Bando Isi Agricoltura 2016

Bando Isi Agricoltura 2016

138
0

L’inail, in attuazione dell’articolo 1, commi 862 e seguenti, della legge 28 dicembre 2015, n. 208 (legge di stabilità 2016), ha emanato il bando Isi–Agricoltura 2016 con il quale vengono stanziati complessivamente 45 milioni di euro per il miglioramento della sicurezza nelle micro e piccole imprese.

Assi di intervento

L’importo, distribuito in budget regionali e provinciali, è ripartito in due assi di intervento, differenziati in base ai destinatari: il primo, da cinque milioni di euro, riservato ai giovani agricoltori, organizzati anche in forma societaria, e il secondo, da 40 milioni, destinato alla generalità delle imprese agricole.

Finalità

Il finanziamento è destinato agli investimenti per l’acquisto o il noleggio di macchine e trattori caratterizzati da soluzioni innovative per l’abbattimento delle emissioni inquinanti, la riduzione del rischio rumore e il miglioramento del rendimento e della sostenibilità globali delle aziende.

Chi può accedere al contributo

Le aziende agricole che possono accedere agli incentivi sono le imprese individuali, le società agricole e le società cooperative operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli e in possesso dei requisiti specificati nel bando. Ogni impresa potrà presentare una sola domanda in una sola Regione o Provincia autonoma in risposta ai singoli avvisi pubblici regionali/provinciali pubblicati sul sito dell’Inail e per uno solo dei due assi di finanziamento previsti.

Cosa è possibile acquistare

I progetti finanziati, in particolare, possono prevedere l’acquisto o il noleggio con patto di acquisto di due beni al massimo, da associare secondo questo schema:

  • un trattore agricolo o forestale più una macchina agricola o forestale dotata o meno di motore proprio;
  • una macchina agricola o forestale dotata di motore proprio più una macchina agricola o forestale non dotata di motore proprio;
  • due macchine agricole o forestali non dotate di motore proprio.

Il contributo

Sull’importo delle spese ritenute ammissibili è concesso un contributo in conto capitale nella misura del:

  • 50% per le imprese agricole dei giovani agricoltori;
  • 40% per tutte le altre aziende.

Il contributo è calcolato sulle spese sostenute al netto dell’IVA. In ogni caso, il contributo massimo erogabile è pari a € 60.000,00, il contributo minimo è pari a € 1.000,00.

Modalità di presentazione della domanda

La domanda deve essere presentata in modalità telematica, con successiva conferma tramite Posta Elettronica Certificata.

Termine di presentazione

La compilazione delle domande potrà essere effettuata tra il 10 novembre 2016 e il 20 gennaio 2017.

Valutazione della pratica

La procedura di assegnazione degli incentivi è del tipo valutativa “a sportello” e terrà conto dell’ordine cronologico di presentazione delle domande.

Fonte: Inail

Per maggiori informazioni sul presente bando:

contattaci -studiorussogiuseppe.it

Rispondi