Home Fiscale e Tributario Regime forfettario: le modalità di richiesta della riduzione contributiva Inps entro il...

Regime forfettario: le modalità di richiesta della riduzione contributiva Inps entro il 28 febbraio

262
0

Come è ormai noto, la legge di stabilità 2015 ha introdotto un regime contributivo agevolato per i soggetti privi di partecipazioni nell’ambito di società di persone o associazioni di cui all’art. 5 del TUIR ovvero di s.r.l. di cui all’art. 116 del TUIR, titolari di una ditta individuale, organizzata anche in forma di impresa familiare.

La legge n. 208 del 2015 (legge di stabilità 2016) ne ha modificato i criteri e le caratteristiche del regime agevolato. Ora i contribuenti forfetari, in luogo dell’esclusione dell’applicazione della contribuzione previdenziale con “minimale”, possono godere dell’applicazione di una riduzione pari al 35% della contribuzione ordinaria INPS dovuta ai fini previdenziali, fermo restando il meccanismo di accredito contributivo secondo le regole della Gestione Separata INPS.

L’accesso al regime previdenziale agevolato avviene su richiesta del contribuente che deve presentare all’Istituto entro il 28 febbraio, secondo le modalità descritte con Messaggio Inps n. 286 del 25 gennaio 2016. In particolare le istanze dovranno pervenire all’istituto tramite apposito modulo disponibile all’interno del cassetto previdenziale per artigiani e commercianti.

Tutte le domande presentate per il regime agevolato dall’art. 1 commi 77-84 della L. 23 dicembre 2014, n. 190 sono state chiuse d’ufficio al 31/12/2015.

L’adesione al nuovo regime agevolato è quindi sempre e comunque vincolato alla presentazione di una nuova domanda. Il termine ultimo di acquisizione delle domande, per soggetti già esercenti attività d’impresa e/o attivi in gestione al 31 dicembre dell’anno precedente all’anno corrente è tassativamente il giorno 28 febbraio dell’anno di presentazione della domanda stessa (anno corrente).

Conseguentemente, nel caso in cui un soggetto contribuente abbia un data di inizio attività antecedente il 31 dicembre dell’anno precedente all’anno corrente senza essere titolare di posizione attiva a quel giorno, la domanda di adesione al regime agevolato deve essere presentata entro il 28 febbraio dell’anno corrente.

Rispondi