Home Finanza Riqualificazione stabilimenti balneari in Calabria

Riqualificazione stabilimenti balneari in Calabria

31
0
Riqualificazione-stabilimenti-balneari-in-Calabria-studiorussogiuseppe

La Regione Calabria intende sostenere la competitività delle imprese nelle destinazioni turistiche attraverso interventi di qualificazione dell’offerta e innovazione di prodotto/servizio, strategica ed organizzativa, con specifico riferimento al settore del turismo balneare e marittimo.

L’Avviso prevede la concessione di un aiuto sotto forma di contributo in conto capitale, sulla base di una procedura valutativa a sportello teso a promuovere e rilanciare l’offerta turistica balneare della Calabria, sostenendo interventi di riqualificazione e innovazione anche in termini di sostenibilità e in relazione ai nuovi scenari determinatisi a seguito dell’emergenza causata dal diffondersi del contagio da Covid-19.

Beneficiari

Potranno beneficiare degli aiuti le microimprese, per come le stesse sono definite in Allegato 1 al Reg. 651/2014, che svolgono l’attività di gestione di stabilimenti e/o di strutture balneari marittime di cui al codice ATECO 93.29.20 in regime di regolare concessione.  Gli stessi possono presentare una sola domanda di aiuto, sulla base delle tipologie di intervento previste, il cui importo totale delle spese ammissibili sia di importo non inferiore a € 30.000.

Contributo concedibile

Gli aiuti sono concessi nella forma di contributo in conto capitale, sulla base di una procedura valutativa a sportello. L’intensità dell’aiuto concedibile, in relazione alle spese ammissibili, è pari al 70%. L’importo massimo del contributo concedibile è pari a  50.000.

Dotazione finanziaria

La dotazione finanziaria disponibile per le operazioni selezionate è pari a € 10.000.000.

Interventi finanziabili

Gli operatori interessati dovranno presentare, unitamente alla domanda di aiuto, una proposta progettuale in conformità con le finalità e gli obiettivi della misura, tenuto conto che le iniziative finanziabili attengono a:

  1. riqualificazione, ristrutturazione, ammodernamento delle strutture nelle quali si svolge l’attività e delle relative pertinenze;
  2. riqualificazione dell’attività finalizzata all’introduzione di nuovi servizi da offrire alla clientela e/o al loro potenziamento, miglioramento e/o consolidamento, anche tramite l’introduzione delle più moderne tecnologie informatiche e digitali, nonché finalizzate ad introdurre efficaci sistemi di distanziamento fisico per il contrasto alla diffusione del virus COVID19;
  3. riqualificazione dell’attività e dei servizi in termini di sostenibilità ambientale, con particolare riferimento a: riduzione del consumo di plastiche e imballaggi e rifiuti; riduzione dei consumi energetici e delle emissioni, anche tramite l’utilizzo di fonti rinnovabili di energia; efficace gestione della risorsa idrica; riqualificazione delle strutture e dell’attività tramite l’utilizzo di materiali eco-sostenibili; contenimento del rumore e riduzione dell’inquinamento acustico; accessibilità ai servizi offerti da parte della clientela con disabilità; implementazione di attività sportive a zero impatto ambientale.

Domanda

Le domande devono essere inviate utilizzando la piattaforma informatica che sarà resa disponibile sul sito della Regione Calabria.

Rispondi