Home Finanza Avviso Pubblico KAIRE Calabria – Incentivi all’occupazione alle imprese che operano nella...

Avviso Pubblico KAIRE Calabria – Incentivi all’occupazione alle imprese che operano nella filiera turistica

37
0

Pubblicato dalla Regione Calabria l’avviso che definisce le modalità di concessione di contributi alle imprese, al fine di sostenere le assunzioni dei lavoratori disoccupati svantaggiati, molto svantaggiati e lavoratori con disabilità. L’avviso è rivolto alle imprese che operano nella filiera turistica, con riguardo ai contratti dal 01/04/2023 sia a tempo determinato, con una durata non inferiore a tre mesi, sia a tempo indeterminato. I lavoratori al momento dell’assunzione dovranno essere considerati disoccupati.

Beneficiari

Possono presentare domanda le imprese definite nell’Allegato 1 al Reg. 651/2014 e quelle definite nell’Allegato 4 del presente avviso. Ogni impresa ha la possibilità di presentare una sola domanda. Al momento della presentazione della domanda è richiesto che l’impresa abbia determinati requisiti ampiamente specificati all’interno dell’Avviso pubblico. L’incentivo all’occupazione è concesso per l’assunzione, sia a tempo determinato con una durata non inferiore ai 3 mesi, che a tempo indeterminato, di lavoratori disoccupati – svantaggiati, molto svantaggiati e con disabilità, residenti o domiciliati nel territorio della Regione Calabria- che comportino un aumento netto del numero dei dipendenti rispetto alla media dei dodici mesi precedenti la presentazione della domanda. Dove si definisce:

  • Lavoratore svantaggiato:
  1. non avere un impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi,
  2. avere un’età compresa tra i 15 e i 24 anni,
  3. non possedere un diploma di scuola media superiore o professionale (livello ISCED 3) o aver completato la formazione a tempo pieno da non più di due anni e non avere ancora ottenuto il primo impiego regolarmente retribuito
  4. aver superato i 50 anni di età
  5. essere un adulto che vive solo con una o più persone a carico
  6. essere occupato in professioni o settori caratterizzati da un tasso di disparità uomo-donna che supera almeno del 25 % la disparità media uomo-donna in tutti i settori economici dello Stato membro interessato se il lavoratore interessato appartiene al genere sottorappresentato
  7. appartenere a una minoranza etnica di uno Stato membro e avere la necessità di migliorare la propria formazione linguistica e professionale o la propria esperienza lavorativa per aumentare le prospettive di accesso ad un’occupazione stabile
  • Lavoratore molto svantaggiato:
  1. lavoratore privo da almeno 24 mesi di impiego regolarmente retribuito
  2. lavoratore privo da almeno 12 mesi di impiego regolarmente retribuito che appartiene a una delle categorie di cui al punto da 2) al 7) della definizione di «lavoratore svantaggiato»
  • Lavoratore con disabilità:
  1. chiunque sia riconosciuto come lavoratore con disabilità a norma dell’ordinamento nazionale
  2. chiunque presenti durature menomazioni fisiche, mentali, intellettuali o sensoriali che, in combinazione con barriere di diversa natura, possono ostacolare la piena ed effettiva partecipazione all’ambiente di lavoro su base di uguaglianza con gli altri lavoratori

Interventi e spese ammissibili

È prevista la concessione del contributo per le assunzioni sopra descritte, specificando che è possibile ottenere il contributo anche per contratti stipulati in data precedente al presente avviso, ma comunque in data successiva al 01/04/2023 e la domanda deve essere presentata con contratto ancora in corso. L’assunzione deve essere perfezionata entro 30 giorni dalla data di concessione del contributo.

Le spese ammissibili si identificano nei costi salariali sostenuti dalle imprese, per un massimo di 12 mesi successivi alla sottoscrizione del contratto, stipulato in coerenza con il CCNL di settore sottoscritto dalle organizzazioni sindacali e datoriali comparativamente più rappresentative.

Dotazione finanziaria e forma di contributo

La dotazione finanziaria disponibile è di € 6.870.000. Gli incentivi sono concessi nella forma di contributo in conto capitale.

Per i lavoratori svantaggiati o molto svantaggiati è previsto un aiuto pari al 50% dei costi ammissibili, per i lavoratori con disabilità la percentuale di contributo è pari al 75% dei costi ammissibili.

L’incentivo non eccede comunque l’importo massimo di 20.000,00 € per impresa.

Il contributo concesso sulla base del presente Avviso non è cumulabile con qualunque altra forma di sostegno sia essa nazionale, regionale o comunitaria.

Modalità e termini di presentazione della domanda

L’esame delle domande è effettuato con le modalità valutative a sportello in base all’ordine cronologico di ricevimento, fino ad esaurimento delle risorse disponibili. Le domande devono essere inviate utilizzando la piattaforma telematica complete degli allegati richiesti:

  • formulario di cui allAllegato 2 dell’Avviso
  • dichiarazione di cui all’Allegato 5
  • stato di famiglia del titolare o dei soci
  • nel caso di assunzione di cittadini stranieri non comunitari – permesso di soggiorno in corso di validità
  • Documento di valutazione dei rischi (DVR)

Per i lavoratori già assunti si dovranno allegare:

  • autocertificazione del lavoratore, resa ai sensi del DPR 445/2000, della sussistenza delle condizioni di svantaggio al momento dell’assunzione
  • scheda anagrafica rilasciata dal CPI competente dal quale si evincano tutti i rapporti lavorativi antecedenti la data di assunzione

Per i lavoratori disabili dovrà essere allegata l’autocertificazione del lavoratore, resa ai sensi del DPR 445/2000, di iscrizione alle liste di collocamento mirato del CPI.

Le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 10:00 del 31/07/2023 e fino alle ore 16:00 del 31/10/2023.

Rispondi