Home Finanza REGIONE LAZIO – NUOVO FONDO PICCOLO CREDITO

REGIONE LAZIO – NUOVO FONDO PICCOLO CREDITO

25
0

Il presente Avviso è emanato in attuazione del Programma Regionale FESR Lazio 2021-2027 e del POC Lazio 2014-2020. Il NFPC è finalizzato alla concessione diretta di prestiti ad imprese già costituite e con storia finanziaria, che hanno difficoltà nell’accesso al credito in quanto hanno fabbisogni di entità contenuta. Il presente Avviso “NFPC – Sezione Ordinaria”, mediante l’erogazione di finanziamenti a tasso agevolato, intende favorire l’accesso al credito delle MPMI per il sostegno di progetti coerenti con le finalità individuate dall’Avviso.

BENEFICIARI

Possono presentare domanda di agevolazione i seguenti soggetti:

Le Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI);

– i Consorzi e le Reti di Imprese aventi soggettività giuridica;

– i Liberi Professionisti.

Alla data di presentazione della domanda è necessario avere i seguenti requisiti:

– rispettare i requisiti dimensionali di MPMI (anche nel caso di Liberi Professionisti o Consorzi e Reti di imprese con soggettività giuridica);

– avere gli ultimi due bilanci chiusi depositati, relativi a due esercizi completi o, nel caso, di Liberi Professionisti le ultime due dichiarazioni dei redditi;

– possedere o avere l’intenzione di aprire, al massimo entro la data di sottoscrizione del contratto di finanziamento agevolato, una Sede Operativa nel Lazio; in tale sede si deve svolgere l’attività imprenditoriale destinataria del finanziamento e devono essere localizzati gli investimenti eventualmente rientranti nel Progetto;

– avere un’esposizione complessiva limitata ad 100.000,00 nei confronti del sistema bancario sui crediti per cassa a scadenza, rilevabile dalla Centrale dei Rischi Banca d’Italia.

I Richiedenti devono esercitare sul territorio del Lazio un’attività, identificata come prevalente, rientrante in una delle categorie di Codici ATECO ISTAT 2007 – aggiornamento 2022; resta fermo che il Progetto finanziato non deve rientrare nelle attività escluse, come definite nell’Appendice 1 dell’Avviso.

PROGETTI AMMISSIBILI

L’avviso sostiene l’attuazione di progetti connessi con una delle seguenti finalità:

  • rafforzamento delle attività generali dell’Impresa (ad es. attività volte a rafforzare la capacità produttiva);
  • realizzazione di nuovi progetti (ad es. nuove campagne di marketing);
  • penetrazione di nuovi mercati (ad es. espansione di prodotti e dei servizi);
  • nuovi sviluppi da parte delle imprese (ad es. nuovi brevetti o prodotti).

Nell’ambito del progetto presentato possono essere incluse, fra l’altro, spese per investimenti materiali e immateriali, spese di consulenza e copertura del fabbisogno di circolante, senza limiti percentuali sul costo totale del progetto, a condizione che lo stesso risulti organico e funzionale e risponda ad almeno una delle finalità sopra elencate. È ammissibile l’acquisto di mezzi targati solo se funzionali all’attività di impresa. L’imposta sul valore aggiunto (IVA) rappresenta una spesa ammissibile se dovuta al fornitore.

DOTAZIONE FINANZIARIA

La dotazione finanziaria messa a disposizione è di € 27,5 milioni per il primo sportello. L’agevolazione consiste in un finanziamento a tasso zero della durata di 5 anni, erogato a valere sulle risorse della Sezione Ordinaria del NFPC. L’importo minimo del progetto deve essere pari ad almeno €10.000,00 e non superiore ad €50.000,00. La durata del finanziamento è pari a 12 mesi, incluso il preammortamento. È, poi, previsto il rimborso a rata costante posticipata; prevendendo il 2% di interessi di mora in caso di ritardo nel pagamento.

Il finanziamento agevolato può coprire fino al 100% del Progetto. Sono ammissibili progetti di importo superiore ad euro 50.000,00, nel qual caso il finanziamento coprirà meno del 100% del Progetto.

MODALITA’ E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Le domande possono essere presentate a partire dalle ore 10.00 del 9 febbraio 2024 e fino ad esaurimento delle risorse. Le richieste possono essere presentate esclusivamente on line sul portale http://www.farelazio.it.

L’istruttoria delle richieste di agevolazione sarà svolta mediante la procedura valutativa secondo le modalità del procedimento a sportello.

Per maggiori informazioni scrivere all’indirizzo email finanzaagevolata@studiorussogiuseppe.it.

Rispondi