Home Lavoro e Previdenza Esonero contributivo per l’alternanza scuola-lavoro

Esonero contributivo per l’alternanza scuola-lavoro

124
0

Tra le novità previste dalla emanata “legge di bilancio 2017”  in vigore dall’1.1.2017, è stato introdotto l’esonero contributivo triennale per le assunzioni a tempo indeterminato di studenti che abbiano svolto, presso il medesimo datore di lavoro, attività di alternanza scuola-lavoro ovvero periodi di apprendistato “formativo” di primo o terzo livello.

Assunzioni agevolate

L’incentivo spetta per le “nuove assunzioni” effettuate dai datori di lavoro privati, con contratti di lavoro a tempo indeterminato, compresi i contratti di apprendistato, nel periodo compreso tra l’1.1.2017 e il 31.12.2018.

Sono esclusi

Sono esclusi dalla presente agevolazione i contratti (anche se a tempo indeterminato) di lavoro domestico e relativi agli operai del settore agricolo.

Requisiti dei lavoratori

Le suddette assunzioni devono riguardare  studenti che abbiano acquisito il titolo di studio da non più di 6 mesi e che abbiano svolto presso il medesimo datore di lavoro che li assume:

  • attività di alternanza scuola-lavoro per almeno il 30% del monte ore previsto nei diversi percorsi di diploma o laurea;
  • periodi di apprendistato per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore, il certificato di specializzazione tecnica superiore (c.d. “apprendistato di primo livello”) o di alta formazione (c.d. “apprendistato di terzo livello”).

Agevolazione riconosciuta

L’agevolazione riconosciuta consiste nell’esonero dal versamento dei complessivi contributi previdenziali a carico dei datori di lavoro per un periodo massimo di 36 mesi e nel limite massimo di un importo di esonero pari a 3.250,00 euro su base annua, con esclusione dei premi e contributi dovuti all’INAIL.

Resta ferma l’aliquota di computo delle prestazioni pensionistiche (il mancato versamento della contribuzione datoriale non inciderà, quindi, sull’importo della pensione dei lavoratori).

Come si usufruisce dell’esonero

Per fruire dell’esonero è necessario presentare un’apposita domanda all’INPS.

Pratiche per incentivi alle assunzioni

Rispondi