Home Lavoro e Previdenza Addio ai voucher

Addio ai voucher

100
0

Il Consiglio dei Ministri del 17 marzo ha approvato un decreto legge, che ha eliminato definitivamente i voucher. Dal 17 marzo e fino al 31 dicembre potranno essere utilizzati solo quelli già acquistati precedentemente al 17 marzo.

L’introduzione dei voucher

Il DLgs. 81/2015 si era posto l’obiettivo di abrogare e sostituito integralmente gli articoli da 70 a 73 del d.lgs. n. 276/2003, nell’ottica di consentire il ricorso a prestazioni di lavoro accessorio per le attività lavorative in tutti i settori produttivi, garantendo, nel contempo, la piena tracciabilità dei buoni lavoro acquistati.

Perchè sono stati eliminati i voucher?

L’istituto oggi abrogato ha conosciuto un periodo di notevole sviluppo, accompagnato il più delle volte anche da abusi, consentendo di tenere a disposizione pochi voucher orari per coprire prestazioni di lavoro di più lunga durata, per il resto pagate in modo irregolare.
A questi abusi si era posto rimedio con le modifiche introdotte all’art. 48 dal DLgs. 185/2016, finalizzate a garantire una migliore tracciabilità dell’utilizzo dello strumento, ma evidentemente non si sono ottenuti i risultati sperati.

Voucher già acquistati utilizzabili fino 31 dicembre

L’abrogazione prevede un periodo transitorio, fino al 31 dicembre 2017, nel corso del quale potranno continuare a essere utilizzati i voucher richiesti al 17 marzo 2017, ossia alla data di entrata in vigore del decreto legge.
Dal testo normativo, sembrerebbe non essere possibile acquistarne di nuovi, con la conseguenza che di fatto l’istituto non è più utilizzabile da chi non ha scorta di buoni per prestazioni di lavoro accessorio.

I lavori occasionali

Con l’abrogazione dei voucher, i lavoratori occasionali sono privi di regolamentazione. Si attende pertanto una nuova ed urgente regolamentazione del lavoro saltuario e occasionale.

Rispondi