Home Lavoro e Previdenza Lavoratori domestici – Contributi 2018

Lavoratori domestici – Contributi 2018

109
0

L’Inps, con la circolare 29 gennaio 2018, n. 15, ha comunicato gli importi dei contributi dovuti per l’anno 2018 per i lavoratori domestici a seguito della variazione annuale dell’indice Istat dei prezzi al consumo per le famiglie degli operai e degli impiegati, specificando che per i contratti a tempo determinato continua ad applicarsi il contributo addizionale.

In particolare, il suddetto contributo addizionale per i contratti a determinato, a carico del datore di lavoro, ex articolo 2, comma 28, L. n. 92/2012, è pari all’1,40% della retribuzione imponibile ai fini previdenziali (retribuzione convenzionale); lo stesso non si applica ai lavoratori assunti a termine in sostituzione di lavoratori assenti.

Le nuove fasce di retribuzione su cui calcolare i contributi dovuti per l‘anno 2018 per i lavoratori domestici:

– senza contributo addizionale
RETRIBUZIONE ORARIA IMPORTO CONTRIBUTO ORARIO
Effettiva Convenzionale Comprensivo quota
C.u.a.f.
Senza quota
C.u.a.f. (1)
Fino a € 7,97 € 7,05 1,41 (0,35) (2) 1,42 (0,35) (2)
Oltre € 7,97 € 7,97 1,59 (0,40) (2) 1,60 (0,40) (2)
Fino a € 9,70
Oltre € 9,70 € 9,70 1,94 (0,49) (2 1,95 (0,49) (2)
Orario di lavoro
superiore a 24 ore settimanali
€ 5,13 1,02 (0,26) (2) 1,03 (0,26) (2)
– con contributo  addizionale  da  applicare  ai  rapporti  di lavoro  a  tempo determinato
RETRIBUZIONE ORARIA IMPORTO CONTRIBUTO ORARIO
Effettiva Convenzionale Comprensivo quota
C.u.a.f.
Senza quota
C.u.a.f. (1)
Fino a € 7,97 € 7,05 1,51 (0,35) (2) 1,51 (0,35) (2)
Oltre € 7,97 € 7,97 1,70 (0,40) (2) 1,71 (0,40) (2)
Fino a € 9,70
Oltre € 9,70 € 9,70 2,07 (0,49) (2 2,08 (0,49) (2)
Orario di lavoro
superiore a 24 ore settimanali
€ 5,13 1,10 (0,26) (2) 1,10 (0,26) (2)
  • Il contributo C.a.f. (Cassa Unica Assegni Familiari) non è dovuto solo nel caso di rapporto fra coniugi (ammesso soltanto se il datore di lavoro coniuge è titolare di indennità di accompagnamento) e tra parenti o affini entro il terzo grado conviventi, ove riconosciuto ai sensi di legge (art. 1, D.P.R. n. 1403/1971).
  • La cifra tra parentesi è la quota a carico del lavoratore.

Coefficienti di ripartizione

L’Inps ha determinato anche i coefficienti di ripartizione validi dal 1° gennaio 2018 al 31 dicembre 2018:

– senza contributo addizionale
Gestione Lavoratori domestici con C.u.a.f. Lavoratori domestici senza
C.u.a.f.
Aliquote Coefficienti Aliquote Coefficienti
F.p.l.d. 17,4275% 0,872793 17,4275% 0,867579
ASpI 1,0300% 0,051584 1,1500% 0,057250
C.u.a.f. 0,0000% 0,000000
MATERNITA’ 0,0000% 0,000000 0,0000% 0,000000
INAIL 1,31% 0,065607 1,31% 0,065215
Fondo garanzia tratt. di fine rapporto 0,20% 0,010016 0,2000% 0,009956
TOTALE     19,9675%   1,000000   20,0875%  1,000000
– con contributo  addizionale  da  applicare  ai  rapporti  di lavoro  a  tempo determinato
Gestione Lavoratori domestici con C.u.a.f. Lavoratori domestici senza
C.u.a.f.
Aliquote Coefficienti Aliquote Coefficienti
F.p.l.d. 17,4275% 0,815608 17,4275% 0,811053
ASpI 1,0300% 0,048204 1,1500% 0,053519
C.u.a.f. 0,0000% 0,000000
MATERNITA’ 0,0000% 0,000000 0,0000% 0,000000
INAIL 1,31% 0,061308 1,31% 0,060966
Contributo
addizionale
1,40% 0,065520 1,40% 0,065154
Fondo garanzia tratt.
fine rapporto
0,20% 0,009360 0,20% 0,009308
TOTALE 21,3675% 1,000000 21,4875% 1,000000

 

Rispondi