Home Finanza Bando Sviluppo Impresa 2023

Bando Sviluppo Impresa 2023

77
0

La CCIAA di Roma ha istituito il Bando Sviluppo Impresa 2023 con la finalità di supporto alle imprese di Roma e provincia nella fase successiva alla costituzione, nello sviluppo dell’attività produttiva e della digitalizzazione e innovazione dei processi aziendali. L’obiettivo di tale misura è quello di supportare il sistema economico del territorio.

Misure di intervento

Il bando prevede tre misure di intervento principali sotto forma di Voucher per il costo dei servizi ad alto valore aggiunto:

  1. Voucher accompagnamento e tutoraggio start up: il voucher prevede la valutazione del progetto; supporto nello sviluppo del progetto e analisi delle soluzioni; supporto alla redazione del business plan; invio di documentazione relativa al progetto alle banche; analisi dell’andamento del progetto ed eventuali corsi e seminari;
  2. Voucher monitoraggio e sostegno alle PMI: analisi economico-finanziaria dell’impresa; elaborazione di rating e verifica dell’ammissibilità al Fondo Centrale di Garanzia;
  3. Voucher digitalizzazione e innovazione: sostegno per l’elaborazione di un piano digitale nell’impresa, interventi per l’introduzione di tecnologie 4.0 in impresa e la digitalizzazione dei processi produttivi.

Le tre misure sopraesposte sono alternative fra loro, è possibile l’accesso ad una sola di esse per impresa. Il valore massimo del voucher ottenibile è di 3.500,00€ al netto di IVA.
Oltre alle misure principali è possibile accedere ad altre due misure accessorie:

  1. Voucher abbattimento tassi in conto interesse del valore massimo di 10.000,00€;
  2. Voucher abbattimento costo di garanzia, massimo 2.500,00€, per le spese sostenute dall’impresa per accedere al finanziamento, per le spese di istruttoria, gestione pratica, commissioni e fondo rischi.

Le misure accessorie sono cumulabili fra loro e possono essere richieste solo se viene attivata una delle misure di intervento principali.

Requisiti finanziamento agevolabile

Ai fini dell’accesso al finanziamento è necessario la garanzia da parte di uno dei Soggetti Attuatori dell’iniziativa. Sono ammissibili i finanziamenti con le relative spese indicate di seguito:

Voucher accompagnamento e tutoraggio start up e Voucher monitoraggio e sostegno alle PMI

Investimenti:
  • avvio di attività imprenditoriale e acquisto di attività preesistente
  • realizzazione di progetti aziendali concernenti l’innovazione di prodotto, tecnologica o organizzativa
  • realizzazione di progetti aziendali innovativi che portino a conseguire una riduzione dell’impatto ambientale in termini di emissioni d’aria, acqua, rifiuti, rumore
  • incremento e/o miglioramento della capacità produttiva
  • realizzazione di percorsi di certificazione inerenti sia l’impresa che un prodotto specifico
  • incremento/implementazione di sistemi di sicurezza e sorveglianza
  • miglioramento organizzativo e gestionale attraverso l’adeguamento strumentale e tecnologico del sistema informativo
Spese ammissibili:
  • acquisto/ristrutturazione di immobili e/o fabbricati
  • acquisto, rinnovo, adeguamento di impianti, macchinari, attrezzature industriali e commerciali
  • acquisto di sistemi informatici di gestione (hardware e software)
  • spese per la realizzazione di siti e sistemi web propri dell’azienda, all’erogazione di propri servizi web su Internet, all’attivazione di procedure di commercio elettronico tradizionale
  • acquisizioni di marchi e brevetti
  • acquisizioni di aziende o di rami d’azienda documentate da contratti di cessione, acquisizione di almeno il 70% di partecipazioni in aziende con attività connessa a quella dell’acquirente, avviamento se acquisito a titolo oneroso
  • acquisti di automezzi per un importo pari al costo deducibile ai fini della determinazione del reddito d’impresa
  • acquisto di scorte entro il limite massimo del 20% – 40% per le nuove imprese – dell’ammontare complessivo dell’investimento agevolato
  • spese per consulenze specialistiche riferite ai programmi di investimenti oggetto dell’agevolazione nel limite del 30% delle stesse
  • installazione impianti di allarme antintrusione, sorveglianza, ecc.
  • acquisto di nuove strutture, impianti e attrezzature per la realizzazione di interventi di riduzione dell’impatto ambientale
  • spese per consulenze specialistiche riferite al passaggio da ditta individuale/società di persone a società di capitali nel limite del 30% delle stesse
  • spese notarili riferite al passaggio da ditta individuale/società di persone, a società di capitali
  • spese relative alla prototipazione
  • spese relative a pubblicità, promozione e partecipazioni a eventi fieristici

Voucher digitalizzazione e innovazione

Investimenti:
  • adozione di tecnologie informatiche per la promozione e la vendita on line di prodotti e servizi
  • adozione di tecnologie informatiche che consentano di supportare i processi che coinvolgono partner esterni
  • adozione di soluzioni telecontrollo riscaldamento, gestione scenari e più in generale energy management
  • adozione di tecnologie digitali avanzate a supporto dei processi produttivi caratteristici dell’azienda
  • adozione di tecnologie finalizzate alla gestione di grandi quantità di dati direttamente in rete e tecnologie che garantiscono sicurezza durante le operazioni in rete e su sistemi in cloud
  • adozione di tecnologie digitali a supporto della tracciabilità dei prodotti e tecnologie per la gestione automatizzata del magazzino
  • adozione di tecnologie IoT per i sistemi di produzione per migliorare la flessibilità, la capacità di interazione con l’operatore umano e la gestione in remoto di asset di valore e soluzioni IoT volte ad aumentare la sicurezza sul lavoro e negli spazi aperti al pubblico
  • adozione di Sistemi informativi e gestionali
  • adozione di tecnologie IoT finalizzate alla gestione ottimale delle risorse ambientali Smart Environment e finalizzati alla tracciabilità e la gestione delle produzioni e il monitoraggio agrometeorologico dell’ambiente di coltivazione
  • adozione di tecnologie per l’utilizzo di apparecchiature di comunicazione tra operatore/operatori e sistema produttivo, dispositivi di realtà aumentata e virtual reality
  • adozione di tecnologie per applicazioni che consentono alle macchine di mostrare un’abilità e/o attività intelligente in campi specifici
Spese ammissibili:
  • acquisti di Software di sistema e software applicativo e licenze software
  • acquisti di infrastrutture abilitanti: Hardware, PC, Server, macchine virtuali, stampanti 3D e acquisti interfacce digitali funzionali all’analisi dei dati
  • spese per servizi: system integration, personalizzazione del software, consulenza di processo
  • spese/canone per servizi di accesso al cloud
  • acquisti di infrastrutture, apparecchiature e servizi per protezione dati e acquisti di apparecchiature e apparti di rilevamento dati per i dispositivi della rete elettrica
  • investimenti in implementazione di strutture sensoristiche per sviluppare l’IoT
  • acquisto di dispositivi di realtà aumentata e virtual reality
  • realizzazione di APP funzionali ad altre infrastrutture funzionali al BtoB
Beneficiari

I beneficiari del seguente bando sono le imprese che, al momento della presentazione della domanda, risultano:
a) con sede e/o unità locale iscritta presso il Registro delle Imprese della Camera e attività dichiarata presso il Registro delle Imprese;

  1. b) in regola con il pagamento del diritto annuale;
  2. c) non si trovino in stato di fallimento, liquidazione, amministrazione controllata, concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente secondo la normativa vigente;
  3. d) abbiano stipulato ed ottenuto un finanziamento, garantito da un Soggetto Attuatore dell’iniziativa;
    e) abbiano assolto gli obblighi contributivi e siano in regola con le normative sulla salute e sicurezza sul lavoro.
Durata e presentazione domanda

La domanda può essere presentata fino al 31 dicembre 2023 tramite il modello predisposto, che deve essere presentato dal Soggetto attuatore sulla base della delega ricevuta dall’impresa. Il bando prevede uno stanziamento di 2.000.000,00€, le domande vengono prese in considerazione secondo l’ordine cronologico di presentazione. Le imprese sono ammesse al contributo fino all’esaurimento dei fondi disponibili secondo la modalità “a sportello”.

Rispondi