Home Finanza AVVISO PUBBLICO A SUPPORTO DELLE IMPRESE CHE OPERANO NEI BORGHI DESTINATARI DI...

AVVISO PUBBLICO A SUPPORTO DELLE IMPRESE CHE OPERANO NEI BORGHI DESTINATARI DI FINANZIAMENTI PNRR

74
0

È stato pubblicato l’avviso pubblico a favore di iniziative imprenditoriali realizzate nei comuni assegnatari di risorse per l’attuazione di Progetti locali di rigenerazione culturale e sociale dei piccoli borghi storici (Allegato elenco comuni). L’incentivo promosso dal Ministero della Cultura prevede un regime di aiuto a favore delle micro, piccole e medie imprese, profit e non profit, localizzate o che intendono insediarsi nei 294 borghi selezionati con la Linea B, per un ammontare complessivo pari a 188 milioni di euro.

FINALITÀ DELL’INCENTIVO

L’ incentivo è finalizzato a sostenere le iniziative imprenditoriali, realizzate nei comuni assegnatari di risorse, finalizzati al rilancio economico e occupazionale e al contrasto dello spopolamento, attraverso interventi che promuovono nuova residenzialità, favorendo la ricostruzione del tessuto economico locale in modo tale che l’iniziativa imprenditoriale proposta metta radici solide e prosegua nel tempo.

BENEFICIARI

Possono presentare domanda di finanziamento le micro, piccole e medie imprese che presentano iniziative imprenditoriali in forma singola o in aggregazione, già costituite o che intendono costituirsi in forma societaria di capitali o di persone, le associazioni non riconosciute, le organizzazioni dotate di personalità giuridica non profit, nonché gli Enti del Terzo settore.

DOTAZIONE FINANZIARIA

Il contributo massimo previsto è di 75.000,00€ ed i progetti proposti possono avere un valore massimo di 150.000,00€.
Le agevolazioni sono concesse sotto forma di contributo a fondo perduto e nella misura massima del 90% del progetto imprenditoriale ammissibile e, comunque, per un importo massimo del contributo pari a 75.000,00€. La quota è elevabile al 100% in caso di nuove imprese da costituirsi entro 90 giorni o imprese con titolarità prevalente giovanile e/o femminile.

PROGETTI AMMISSIBILI

I progetti imprenditoriali presentati dovranno essere coerenti e sinergici con la progettazione presentata dal Comune/i destinatario/i del finanziamento rispondendo a bisogni effettivi dei residenti, avendo come obiettivo quello di costruire imprese che rafforzino la strategia rigenerativa scelta dal Comune e generino benessere nelle comunità residenti.
I progetti presentati potranno essere in linea con due obiettivi:

  1. Efficienza energetica e progetti dimostrativi nelle PMI e misure di sostegno
  2. Protezione, sviluppo e promozione dei beni turistici pubblici e dei servizi turistici

Requisito essenziale è prevedere una quota di risorse non inferiore al 50% dell’investimento complessivo destinata a misure in grado di fornire un contributo alla mitigazione dei cambiamenti climatici.

AGEVOLAZIONI CONCESSE

Sono ammissibili le spese:

  1. impianti, macchinari, attrezzature, arredi e mezzi mobili
  2. beni immateriali ad utilità pluriennale (programmi informatici, brevetti, licenze e marchi, certificazioni)
  3. opere murarie fino al limite massimo del 40% dell’iniziativa di spesa ammissibile.

Sono, altresì, ammissibili le spese di capitale circolante, fino al limite massimo del 20% della spesa ammissibile:

  1. materie prime, materiali di consumo, semilavorati e prodotti finiti connessi al processo produttivo;
  2. utenze relative alle unità locali oggetto dell’iniziativa imprenditoriale di investimento;
  3. canoni di locazione relativi alle unità locali oggetto dell’iniziativa imprenditoriale;
  4. prestazioni di servizi connesse all’attività agevolata;
  5. costo del lavoro dipendente da assumere a seguito della realizzazione dell’iniziativa imprenditoriale che non benefici di altre agevolazioni.

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Il contributo può essere richiesto a partire dalle ore 12:00 dell’8 giugno 2023 fino alle ore 18:00 dell’11 settembre 2023 esclusivamente tramite via telematica sul sito Invitalia.

VALUTAZIONE DELLE DOMANDE

Il contributo previsto dal decreto è concesso sulla base di procedura valutativa con procedimento a graduatoria. Alla scadenza del termine di presentazione delle domande, si procederà alla verifica di ammissibilità formale e alla valutazione di merito delle domande ricevute.

Per consulenza inviare e-mail a: finanzaagevolata@studiorussogiuseppe.it

Rispondi