Home Finanza RE-IMPRESA, sostegni PMI tramite finanziamenti e contributi a fondo perduto Regione Lombardia

RE-IMPRESA, sostegni PMI tramite finanziamenti e contributi a fondo perduto Regione Lombardia

14
0

Re-IMPRESA è una misura della Regione Lombardia, finalizzata a sostenere le imprese lombarde che hanno intrapreso o stanno per intraprendere, nell’ambito del Codice della Crisi d’Impresa e dell’Insolvenza, un processo di ristrutturazione e necessitano di risorse finanziarie per il rilancio.

BENEFICIARI

Possono partecipare coloro che, al momento della presentazione della domanda, sono in possesso dei seguenti requisiti:

  • siano PMI, ad esclusione delle Micro Imprese
  • siano regolarmente costituite, iscritte e attive nel Registro delle Imprese, con almeno due bilanci depositati alla data di presentazione della domanda, o due esercizi contabili chiusi nel caso di società non obbligate al deposito del bilancio
  • abbiano una sede legale e/o operativa oggetto dell’intervento in Lombardia
  • abbiano concluso positivamente una composizione negoziata ai sensi degli artt. 12 e segg. del CCII, oppure,
  • abbiano in essere e abbiano rispettato per un arco di tempo minimo di 9 mesi dal relativo decreto di omologa:
  1. un accordo di ristrutturazione dei debiti omologato, ai sensi dell’art. 57 del CCII;
  2. un concordato preventivo in continuità omologato ai sensi degli artt. 84 segg. del CCII
  3. un piano di ristrutturazione omologato ai sensi dell’art. 64-bis CCII

Le imprese che hanno concluso positivamente una composizione negoziata possono presentare domanda di contributo e di finanziamento; le imprese che hanno in essere e hanno rispettato il decreto di omologa, anche qualora abbiano precedentemente concluso positivamente una composizione negoziata, possono presentare esclusivamente domanda di finanziamento.

DOTAZIONE FINANZIARIA E FORMA DELL’AGEVOLAZIONE

L’Agevolazione prevista si compone di:

  • una Garanzia regionale gratuita (o parzialmente gratuita su richiesta del Soggetto Richiedente) su un Finanziamento a medio-lungo termine erogato da Finlombarda e finalizzato ad ottenere le risorse finanziarie necessarie per il Progetto di Investimento;
  • un Contributo a fondo perduto, esclusivamente rivolto alle imprese che abbiano concluso positivamente una Composizione negoziata per la soluzione della crisi d’impresa ai sensi degli artt. 12 e segg. del CCII.

La dotazione finanziaria disponibili per l’iniziativa è pari a:

  • 11.500.000,00€ per i finanziamenti.
    L’importo del Finanziamento è compreso tra un minimo di 400.000,00€ ed un massimo di 2.000.000,00€. La durata del Finanziamento è variabile, compresa tra 24 a 72 mesi, incluso l’eventuale preammortamento.
  • 8.000.000,00€ per la garanzia.
    I Finanziamenti beneficiano della Garanzia, la quale opera per: copertura delle perdite; percentuale pari al Tasso di Garanzia; nel limite dell’importo Garantito da finanziamento e nel limite dell’Ammontare Massimo Escutibile.
  • 600.000,00€ per il contributo.
    Il Contributo può essere richiesto esclusivamente in abbinamento al finanziamento ed esclusivamente dai soggetti richiedenti che abbiano concluso positivamente una composizione negoziata. L’importo del contributo è concesso da Regione Lombardia nel limite massimo di 60.000,00€ per ogni beneficiario finale.
PROGETTI FINANZIABILI E SPESE AMMISSIBILI

Possono essere finanziati progetti inerenti investimenti materiali e/o immateriali per lo sviluppo aziendale, nonché le spese di consulenza ad essi correlate e/o il fabbisogno di capitale circolante aziendale. I progetti devono prevedere un importo minimo di 500.000,00€. Per progetti di importo superiore a 2.000.000,00€, il finanziamento non potrà in ogni caso superiore a 2.000.000,00€.

Sono ammissibili al finanziamento assistito da Garanzia le seguenti spese:

  • Acquisto e installazione di macchinari, impianti di produzione, attrezzature, hardware e arredi;
  • Acquisto di software e licenze d’uso;
  • Acquisizione di marchi, brevetti e licenze di produzione;
  • Opere murarie e impiantistica, nel limite del 20%;
  • Costi per servizi di consulenza prestati da consulenti esterni, nel limite del 30%;
  • Fabbisogno di capitale circolante nel limite del 40%.

Sono ammissibili al Contributo le seguenti spese:

  • Costi dei servizi di consulenza propedeutici all’avvio o inerenti alla Composizione negoziata per la soluzione della crisi d’impresa
  • Compensi dell’esperto, coerentemente con quanto previsto all’art. 25-ter del CCII.
MODALITA’ E TEMPI DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

La Domanda deve essere presentata in modalità telematica mediante la piattaforma Bandi Online dalle ore 10:00 del 22/01/2024 ed entro le ore 14:00 del 18/09/2026. Le domande saranno selezionate secondo l’ordine cronologico di ricezione delle stesse.

Rispondi