Home Finanza Mise SCOPERTA IMPRENDITORIALE: INCENTIVI PER LE IMPRESE DEL MEZZOGIORNO

SCOPERTA IMPRENDITORIALE: INCENTIVI PER LE IMPRESE DEL MEZZOGIORNO

36
0

1. FINALITA’

Con decreto del Ministero delle Imprese e del Made in Italy è stato istituito il bando per il sostegno a progetti di ricerca e di sviluppo delle imprese situate nelle regioni meno sviluppate. Lo scopo è quello di sostenere la valorizzazione economica dell’innovazione attraverso la sperimentazione e l’adozione di soluzioni innovative e tecnologicamente avanzate. L’agevolazione è concessa alle imprese che presentano progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale rilevanti per la competitività delle PMI e coerenti con la Strategia nazionale di specializzazione intelligente.

2. BENEFICIARI E PROGETTI AMMISSIBILI

Possono beneficiare dell’agevolazione le imprese di qualsiasi dimensione, che esercitano attività: industriali, agroindustriali, artigiane, di servizi all’industria e i centri di ricerca. E’ necessaria la presenza di almeno due bilanci approvati al momento della presentazione della domanda. I progetti devono essere presentati nelle regioni meno sviluppate; prevedere spese e costi ammissibili non inferiori a €1.000.000,00 e non superiori a €5.000.000,00 e comunque, per le imprese, non superiori al 60% della media del fatturato degli ultimi due esercizi contabili; essere avviati successivamente alla presentazione della domanda di agevolazioni; avere una durata non inferiore a 18 mesi e non superiore a 36 mesi.

I progetti di ricerca e sviluppo devono essere realizzati in FORMA COLLABORATIVA, secondo una delle seguenti modalità:

  • Progetto realizzato congiuntamente, che preveda: massimo 3 soggetti proponenti; almeno una micro, piccola o media impresa tra i proponenti; ciascuno dei proponenti sostenga almeno il 10% dei costi ammissibili; ricorso al contratto di rete o altre forme contrattuali di collaborazione.
  • Progetto realizzato da una micro, piccola o media impresa che preveda la partecipazione di uno o più soggetti esterni all’impresa, che concorrano alle attività di progetto attraverso servizi di ricerca, prestazioni di consulenza alla ricerca e sviluppo e/o ricerca contrattuale, per un ammontare almeno pari al 10% dei costi complessivi ammissibili del progetto.

3. SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili:

  • Spese per il personale del soggetto proponente impegnato nel progetto, limitatamente a tecnici, ricercatori ed altro personale ausiliario, nella misura in cui sono impiegati nelle attività di ricerca e di sviluppo oggetto dell’iniziativa. Sono esclusi i costi del personale con mansioni amministrative, contabili e commerciali;
  • gli strumenti e le attrezzature di nuova fabbricazione, nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il progetto di ricerca e sviluppo;
  • i servizi di consulenza, di ricerca contrattuale e gli altri servizi utilizzati per l’attività del progetto di ricerca e sviluppo;
  • le spese generali relative al progetto;
  • i materiali utilizzati per lo svolgimento del progetto.

Non sono ammessi titoli di spesa il cui importo sia inferiore a €500,00 al netto di IVA.

4. RISORSE ECONOMICHE

Le risorse disponibili sono pari a € 300 milioni, una quota pari al 60% delle risorse è riservata ai progetti proposti da PMI e da reti di imprese, una sotto riserva pari al 25% è destinata alle micro e piccole imprese.

Le agevolazioni per le imprese sono concesse nelle seguenti forme:

  1. Finanziamento agevolato, pari al 50% dei costi e delle spese ammissibili
  2. Contributo diretto alla spesa:
  • 35% per le piccole imprese
  • 30% per le medie imprese
  • 25% per le grandi imprese

Per gli organismi di ricerca le agevolazioni concesse sono pari al 60% dei costi per attività di ricerca industriale e 40% dei costi  per attività di sviluppo sperimentale.

Il finanziamento agevolato non è assistito da forme di garanzia ed ha una durata tra 1 e 8 anni, oltre un periodo di preammortamento fino all’ultimazione del progetto e, comunque, nel limite massimo di 3 anni decorrenti dalla data del decreto di concessione.

5. TERMINI E MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Le domande possono essere presentate dal 7 febbraio 2024. La procedura di compilazione della domanda di agevolazione è resa disponibile sul sito internet del Soggetto gestore (https://fondocrescitasostenibile.mcc.it) a partire dal 24 gennaio 2024.

Per maggiori informazioni scrivere all’indirizzo email:

finanzaagevolata@studiorussogiuseppe.it.

Rispondi